Martedì, 21 Luglio 2015 00:00

Antitrust: denunciata Apple per la nuova APP Music

"Poca trasparenza, pur di fare abbonamenti" secondo l'Unione Nazionale Consumatori

“Un'applicazione per ascoltare musica diffusa con modalità che sembrano poco chiare nello spiegare i costi che saranno addebitati ai consumatori: per questo è necessario che sia l'Antitrust a fare chiarezza". E' quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell'Unione Nazionale Consumatori, annunciando la denuncia depositata dall'associazione all'Autorità Garante per la Concorrenza e per il Mercato per il servizio "Apple Music", disponibile su smartphone in seguito all'aggiornamento del sistema operativo IOS.

 

Testare il servizio

"Gli utilizzatori dei prodotti Apple -spiega Emanuela Dona, che ha seguito per l'associazione la denuncia in Antitrust - erano abituati ad avere sul telefonino la propria musica scaricata da iTunes attraverso la tradizionale app 'Musica'; adesso, dopo aver scaricato l'aggiornamento, viene proposto di testare il servizio. Tuttavia, cliccando sull'icona 'Inizia la prova gratuita di 3 mesi', si accede ad una schermata nella quale l'utente è invitato a scegliere un abbonamento che può costare da 9,99 euro fino a 14,99 euro al mese". "Il consumatore - spiega l'avvocato Dona - non riesce a capire immediatamente che si trova davanti ad un'offerta commerciale nella quale, dopo i tre mesi di prova, l'abbonamento sarà automaticamente rinnovato finché non sarà l'utente a disattivarlo: insomma ad un primo sguardo sembrerebbe che Apple faccia ricorso ad un meccanismo di opt-out che ci sembra incoerente rispetto al concetto di prova gratuita. Per questo abbiamo chiesto all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato di fare chiarezza sul caso e, qualora rilevasse l'irregolarità dell'offerta, decida di bloccare immediatamente la pratica nel rispetto dei consumatori".