Martedì, 19 Gennaio 2016 00:00

La stanza preferita dagli italiani? Il salotto

Ma al Sud stravince la cucina. L'indagine è di Leroy Merlin

Quale stanza della casa prediligono gli italiani? Dove trascorrono più tempo e a quale occupazione si dedicano? L’indagine annuale condotta da Leroy Merlin in collaborazione con Doxa nell’ambito del progetto Osservatorio sulla Casa ha rivelato qualche dettaglio sulle abitudini abitative delle persone e sulle loro preferenze, individuando le differenze che connotano le diverse zone d’Italia. Sebbene in generale l’indagine abbia fatto emergere tendenze in linea con le aspettative, la ricerca ha anche rivelato qualche sorprendente abitudine. La stanza preferita dagli italiani è il salotto: è qui, infatti, che il 36% degli intervistati trascorre più tempo, dedicandosi prevalentemente a guardare la TV (75%), leggere (42%) e utilizzare i propri device tecnologici come smartphone e computer (39%). È sempre il salotto la stanza scelta per ricevere gli ospiti a casa (19%), seguita a ruota dalla sala da pranzo (18%).

 

Differenze geografiche

Significative invece le differenze sulla base della provenienza geografica degli intervistati: al Sud e nelle Isole gli italiani trascorrono più tempo in cucina (31%) che in salotto (rispettivamente 27% e 22%); al Nord e al Centro, invece, la cucina si attesta al secondo posto della classifica delle stanze in cui si trascorre più tempo, scelta in media dal 22% dei rispondenti. Sul terzo gradino del podio, infine, la sala da pranzo, che risulta essere la stanza preferita dal 13% degli intervistati. Se è vero che il 74% degli intervistati conferma la propria preferenza per le zone living, si evidenzia un crescente interesse per tutti gli spazi all’aperto o dedicati al verde. Infatti, tra tutti gli altri ambienti, giardino, balcone, orto privato e veranda raggiungono il 20% delle preferenze. Sono infatti numerosi coloro che hanno dichiarato di trascorrere la maggior parte del proprio tempo in questi spazi, dove si dedicano principalmente al giardinaggio (57%), oppure si ritagliano uno spazio per leggere (17%), rilassarsi (13%) e prendere il sole (13%). La ricerca ha inoltre evidenziato un aumento del tempo trascorso in bagno, dove gli intervistati dichiarano di dedicare tempo alla lettura e, a sorpresa, ai propri hobby. A conferma però che l’occupazione preferita in bagno rimane la lettura, il 25% dei rispondenti ha affermato che vorrebbe dotare questa stanza di una libreria.

 

Mansarda out

L’unico ambiente della casa che ha ottenuto invece una connotazione negativa è la mansarda, identificata da quasi un quarto degli intervistati (23%) come un luogo scomodo e poco ospitale, al contrario della taverna che viene invece principalmente indicata come una stanza accogliente (33%) e rilassante (19%).