Mercoledì, 01 Agosto 2018 17:56

Il modem libero è realtà, l’Agcom ha approvato il regolamento

Ora l’accesso a Internet è più aperto. Soddisfazione da Andrea Scozzoli (Aires).

Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha approvato le misure attuative del regolamento europeo riguardante l’accesso ad una rete Internet aperta, con riferimento alla libertà di scelta delle apparecchiature terminali utilizzate per l’accesso da postazione fissa. Le misure si inseriscono nel quadro normativo in materia di concorrenza sui mercati delle apparecchiature terminali di comunicazioni elettroniche e di armonizzazione delle regole relative alla messa a disposizione commerciale secondo i requisiti tecnici e di conformità delle apparecchiature previste dal diritto europeo.

I contratti stipulati con gli operatori non possono contenere condizioni (prezzo, volumi di dati o velocità, o altre pratiche commerciali) che limitino il diritto degli utenti finali ad utilizzare i terminali. Si stabiliscono quindi precisi obblighi a tutela della libertà di scelta che comportano specifiche misure sia di trasparenza contrattuale che di tipo tecnico. Qualora gli operatori offrano il terminale in abbinamento con servizi di connettività ne devono specificare chiaramente le condizioni di fornitura nonché garantire che il consumatore possa scegliere un proprio terminale fornendo tutte le specifiche necessarie al suo funzionamento. Nel caso vi sia una cessione a titolo oneroso, gli operatori dovranno indicare eventuali costi di installazione, il numero e il valore delle rate di noleggio e le condizioni di riscatto della proprietà del terminale. Qualora invece il terminale sia fornito a titolo gratuito, il consumatore dovrà poter conoscere le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate a tale fornitura e ogni altra informazione utile a distinguere le condizioni contrattuali relative al servizio di accesso ad Internet rispetto all’uso del terminale e i servizi correlati.

“Grande soddisfazione per la vittoria della FREE MODEM ALLIANCE, alla quale la Aires-Confcommercio ha contribuito attivamente con il proprio peso politico e istituzionale - ha commentato Andrea Scozzoli, presidente di Aires, l’associazione che riunisce le insegne di elettronica ed elettrodomestici -. Ancora una volta si è dimostrato come ai rivenditori specializzati di elettronica stia a cuore il mantenimento di uno scenario competitivo, trasparente, aperto e concorrenziale nell’interesse dei consumatori e della vera innovazione tecnologica.”