Ti trovi in: Famiglia & Consumi » Da sapere

Il lato positivo: Se stai bene dillo a Facebook

04/06/2017
In situazioni di emergenza i tuoi cari hanno bisogno di avere tue notizie . Grazie Social


Facebook, il social più diffuso nel mondo occidentale, è spesso nel mirino per gli effetti collaterali -anche gravi - derivati dal suo uso improprio, uno per tutti il cyberbullismo. E' giusto però mettere in evidenza la sua utilità, e il suo uso assai proprio, che si svela in caso di situazioni di emergenza, come l'attacco terroristico a Londra . Stiamo parlando del Safety Check, "Stai bene? Dillo a Facebook". Si attiva quando un numero sufficiente di persone pubblica qualcosa su un incidente, i presenti nella zona interessata possono accedere a "Stai bene?" e segnalare il loro stato ad amici e parenti, chiedere e offrire aiuto.
 
La funzione era stata presentata nel 2014 a Tokio, dove era stata implementata una prima versione del servizio durante il terremoto del 2011. In quell'occasione Zuckerberg aveva dichiarato: "E' un modo semplice per avvisare la famiglia e gli amici che stai bene. Se ti trovi in una delle zone colpite dal terremoto, rispondi alla domanda e tutte le persone con cui sei in contatto avranno tue notizie. Quando accadono i disastri la gente ha bisogno di sapere che i propri cari sono al sicuro. E' in questi momenti che essere in grado di connettersi conta davvero." 
 
 
 

Altri articoli su:   Facebook   Stai Bene?   Social network  

Bianco e Bruno

Bianco & Bruno
Periodico on line di elettrodomestici e di elettronica di consumo
infobiancoebruno.it
2017 © Gienne Editore srl. Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi e i loghi menzionati sono dei legittimi proprietari. - P.I. 03105891208
Redazione e pubblicità  |  Iscriviti alle Newsletter

credits  |  Privacy & legal