Venerdì, 07 Ottobre 2016 00:00

#cuoriconnessi. Contro il cyberbullismo l'unione è forza

Sensibilizzare non ? mai abbastanza: Polizia di Stato in collaborazione con Unieuro promuovono l'uso consapevole della rete

"""

I più indifesi sono loro, i ragazzi.   Iperconnessi , super tecnologici,  a proprio agio con la tecnologia, sono esposti a pericolose situazioni di disagio nel mondo virtuale. Con l’aggravante, e questo vale per tutte le età, che sul web gli effetti di sopprusi e diffamazioni sono  incontrollabili. La Polizia di Stato scende in campo insieme a Unieuro con l’evento #cuoriconnessi, con un solo grande obiettivo: una campagna a livello nazionale, patrocinata dalla Camera dei Deputati e rivolta agli adolescenti e alle loro famiglie, che si integra alle numerose iniziative di sensibilizzazione e prevenzione della Polizia Postale e delle Comunicazioni. Attraverso la proiezione del nuovo suggestivo docufilm su fatti realmente accaduti.  L’obiettivo è fornire alla platea consigli utili per un uso consapevole e responsabile della tecnologia, dagli smartphones, ai pc, ai tablet, per far comprendere le conseguenze che questo fenomeno può  generare nella vita di un ragazzo: i messaggi, le immagini e i video caricati in rete oggi, si diffondono in maniera incontrollata e restano presenti nel web per sempre, creando problematiche che in alcuni casi possono avere anche conseguenze drammatiche. 

 

Conoscere e prevenire

 

Attraverso  le testimonianze vere di  adolescenti  l’iiziativa vuole approfondire  le dinamiche del cyberbullismo , in particolare focalizzando l’attenzione sull’uso delle parole che vengono postate sui social e che a volte “fan più male delle botte”.  La campagna, oltre a Roma, nel 2016 farà tappa nelle città di Milano, L’Aquila, Bologna, Reggio Calabria, Verona e Torino, dove si rivolgerà direttamente agli studenti all’interno di teatri e scuole.  A Roma, prima tappa del tour ed evento di presentazione ,  al teatro Brancaccio erano  presenti  circa 1.300 studenti di molti istituti scolastici.  Il progetto prevede inoltre un sito informativo realizzato ad hoc - già online - nocyberbullismo.it.  Unieuro farà cultura contro il cyberbullismo attraverso una campagna di sensibilizzazione per tutti i collaboratori dell’insegna, una campagna informativa rivolta ai clienti dei suoi 480 punti vendita su tutto il territorio nazionale ed è in programma anche una pubblicazione dedicata che sarà presto disponibile nei negozi della catena. “Attraverso la rappresentazione teatrale dei comportamenti di prevaricazione e violenza operati sulla rete, e non solo – ha dichiarato Roberto Di Legami Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni – pensiamo di far riflettere i ragazzi su quanto tali comportamenti possano essere dirompenti e drammatici per chi li subisce.” 

 

Costruire nei giovani una cultura della legalità in rete potrebbe rivelarsi uno degli strumenti più efficaci per combattere la piaga dei soprusi del web, e il fatto che dopo gli incontri di sensibilizzazione nelle scuole siano aumentate in maniera esponenziale le segnalazioni e le denunce dei minori sembra esserne una chiara conferma.

 

 

 

"""