Sabato, 15 Aprile 2017 00:00

Tv: Sèleco, la rinascita di un brand storico

Il merito è di Twenty, che in portafoglio ha anche Magnadyne. L'assemblaggio avverrà nello stabilimento di Pordenone

Lo storico marchio di televisori Sèleco rinasce a Pordenone grazie a Twenty S.p.A, la società guidata da Maurizio Pannnella (il primo da sinistra nella foto, in compagnia del direttore finanziario Salvatore Giugno e del direttore commerciale Enrico Ligabue), che opera nell’elettronica di consumo anche col brand Magnadyne . Nata nel 2014 con un capitale sociale di 10 mila euro, Twenty ha chiuso il 2016 con un fatturato di 13 milioni di euro. Lo scorso dicembre ha rilevato la marca Sèleco dalla famiglia Asquini.

“Quando ci si è prospettata la possibilità di acquistare una marca come Sèleco non ci abbiamo pensato due volte - afferma Pannella - e dopo aver ripristinato, già a partire da giugno, le quattro linee di assemblaggio esistenti, ne attrezzeremo di nuove. Un investimento di un milione e 500 mila euro e un obiettivo, a regime, di 400mila pezzi da destinare ai mercati della GDO e della GDS. E non solo in Italia”. Oltre alla fabbrica e ai magazzini di 15 mila metri quadrati di superficie, nel vecchio stabilimento di viale Lino Zanussi, a Pordenone, verranno riadattati anche 500 mq di uffici. La previsione occupazionale è, per il momento, di circa 50 persone.“Quando abbiamo acquisito il brand - continua Pannella - pensavamo di portare tutto a Milano, poi abbiamo visto il territorio, parlato e incontrato le persone e deciso infine di mantenere a Pordenone l’assemblaggio. Credo che sia stata la scelta migliore. I risultati ce lo confermeranno”.

Sèleco produrrà tv da 24” a 65”. Tecnologia e design saranno i punti di forza di questa gamma: SMART TV e UHD caratterizzeranno l’offerta del brand di Pordenone che punta anche ai mercati di Regno Unito, Germania, Francia e Spagna.  Il posizionamento è premium: gli apparecchi firmati Sèleco, infatti, si collocano nella fascia medio-alta del settore. Rinasceranno anche gli apparecchi radiofonici a marchio Sèleco ma, in questo caso, si è deciso di affidare la gestione di tale ambito a un’azienda specializzata nel segmento audio. A Pordenone verranno assemblati i componenti provenienti dalla Cina. “Ma il valore aggiunto - conclude Pannella - sta proprio nella forza del brand, nell’esperienza della manodopera del territorio e nella creatività, innovazione e design, che saranno tutti made in Italy”.          

Dal mese di Marzo e fino al termine del campionato di calcio di serie A il brand Sèleco sarà presente allo Stadio Olimpico di Roma con nuovi led e video spot durante gli incontri della Lazio, spot su Lazio Style Radio e presenze sui social network della società calcistica.