Giovedì, 26 Luglio 2018 12:50

Whirlpool: ecco la nuova tecnologia del freddo

Frigoriferi: come e perché si ottengono determinati risultati? Viaggio in compagnia degli esperti del gruppo americano nel laboratorio di ricerca e sviluppo di Cassinetta a Varese.

“Cibi freschi due volte più a lungo” è una affermazione credibile? Un certo scetticismo sarebbe lecito di fronte alla promessa con cui si presenta al mercato il nuovo frigorifero combinato di Whirlpool, il Doppio Total No Frost. Le cose cambiano se si viene a sapere che il claim è verificato in laboratorio e se si conosce l’articolato processo di ricerca e sviluppo che precede la realizzazione di questo elettrodomestico. Sono informazioni che costruiscono la fiducia nel prodotto e nella marca, prima dell’acquisto. Dunque, conosciamo il ‘back stage’ del frigorifero combinato Doppio Total No Frost. Dove? A Cassinetta (Va), sito produttivo del gruppo americano e sede del Global Consumer Design Center di Whirlpool, uno dei sei sparsi per il mondo. Diversi i professionisti che ci hanno raccontato un po' del loro lavoro, in modo che potessimo capire. Nella foto da sinistra: Paola Garavaglia, Global Strategic Planning Leader,; Massimo Pedrazzini, Global Design Leader Refrigeration; Novella Sardos Albertini, Head of Brand, Communication & Sell-out Whirlpool Italia; Alessandro Finetto, Sr. Director Global Consumer Design Emea & Asia; Maria Paola Pirovano, Food Scientist Refrigeration.

Cosa vogliono i consumatori?
Tutti desiderano mangiare bene, mangiare sano il più possibile. La spesa sta cambiando, il consumo di cibi freschi è in aumento: verdura, frutta e latticini rappresentano circa il 40% degli alimenti conservati in frigorifero. La maggior attenzione per un’alimentazione sana, come elemento di benessere è una tendenza globale, da coniugare, però ad abitudini di spesa non certo quotidiane. Dunque, il consumatore si concentra sulla tecnologia per la conservazione dei cibi freschi, focus del momento. Questi indicatori di consumo, risultati delle indagini di mercato di Whirlpool,  sono le linee guida degli obiettivi di innovazione tecnologica da raggiungere nella progettazione di un prodotto, il frigorifero nella fattispecie. I centri di ricerca e sviluppo del gruppo americano si sono concentrati pertanto su sistemi avanzati di conservazione, come la tecnologia No Frost in sinergia con apparati sensoristici per il controllo di temperatura e grado di umidità, la 6°Sense Technology di Whirlpool.

Tecnologia doppio No Frost

Conservazione dei cibi: giusta temperatura, giusta umidità, e niente brina
Un frigorifero che conservi più a lungo possibile freschezza, sapore, colore dei cibi - sia freschi che congelati - che non faccia condensa (da sbrinare), che controlli il giusto grado di umidità ed eviti la mescolanza di odori fra alimenti: è il modello ideale, il preferito dagli europei (86%). Di fatto, il rapporto fra giusta temperatura, giusto grado di umidità relativa e composizione dell’aria interna (l’atmosfera del frigo) è il segreto per una conservazione ideale, la più duratura possibile. Nel caso del nuovo frigorifero combinato Doppio Total No Frost, implementare due sistemi di raffreddamento indipendenti No Frost - per frigo e freezer - oltre alla circolazione ventilata dell’aria, ha consentito un controllo specifico di temperatura per ciascuna delle due cavità. Con l’integrazione del sistema sensoristico 6° Senso, si garantisce un giusto grado di temperatura e umidità relativa; la tecnologia, rilevando immediatamente le variazioni di valori, è in grado di ripristinare rapidamente le condizioni ideali. Perché variano umidità e temperatura? Principalmente per cattive abitudini dei consumatori: riponiamo in frigo cibi caldi, meditiamo sulle scelte alimentari di fronte alla porta aperta del frigorifero, conserviamo gli alimenti malamente e negli scomparti sbagliati.

Un laboratorio per la Food Quality
Mantenendo pertanto le condizioni ottimali, si può prolungare il tempo di conservazione, misurarlo e testare i risultati. Pertanto, per affermare che il combinato Doppio Total No Frost mantiene i cibi freschi “2 volte più a lungo”, gli alimenti conservati con questa tecnologia sono passati sotto le ‘grinfie’ e gli strumenti di misurazione scientifica di R&D Food Labs, il laboratorio di scienze alimentari che ha verificato le caratteristiche organolettiche dei cibi riposti nel nuovo combinato rispetto agli stessi alimenti conservati in un frigorifero Total No Frost normale, sempre di Whirlpool. Il laboratorio controlla gli standard di qualità alimentare in collaborazione con i dipartimenti di sviluppo del prodotto della refrigerazione e della cottura. Le discipline di scienze alimentari contemplate - informatica, ingegneria, biologia, scienze naturali - analizzano le cause del deterioramento degli alimenti freschi, fornendo linee guida sui processi di lavorazione e conservazione del cibo.

Doppio Total No Frost Total No frost

Il Global Consumer Design
Per il consumatore, non meno importante delle prestazioni è il look del frigorifero che farà parte del suo mondo domestico. L’estetica, però, è solo una delle aree di competenza che impegnano il Centro di design globale di Cassinetta, dove lavorano 40 professionisti. La funzione del designer moderno comporta analisi di scenari sociali, stili di vita, oltre allo studio di finiture e materiali, o di soluzioni ergonomiche che anticipino i bisogni del consumatore. Nel caso del frigorifero, ad esempio, l’organizzazione dello spazio interno (nella foto i modelli Total No Frost e Doppio Total No Frost) è oggetto di continui miglioramenti,  sui materiali per le vaschette, sulla modularità dei ripiani,  come il ‘mezzo shelf’ che si piega a metà per fare spazio alle bottiglie che non sappiamo mai come far stare in piedi o, per il freezer, l’inserimento di un ripiano al posto di un cassetto, più facile da utilizzare. E poi c’è il grande tema dell’interattività:  il designer è chiamato a definire le strategie che riguardano la progettazione sull’interazione e sull’esperienza del consumatore. Sono allo studio progetti migliorativi dell'interfaccia con cui il consumatore comunicherà sempre di più con l’apparecchio, e gestirà la sua spesa alimentare, soddisfacendo così il desiderio di cibi sani, ben conservati, e magari evitando sprechi alimentari. Per concludere: se dietro a un messaggio pubblicitario c’è un mondo complesso e affidabile, è da scoprire. E da comunicare.