Lunedì, 28 Febbraio 2011 00:00

Alta efficienza energetica, idee ancora confuse

Un'indagine dell'Aires ha sondato il grado di interesse dei consumatori

Un’indagine flash condotta dall’Ufficio Studi AIRES (Associazione italiana retailer elettrodomestici specializzati) nei punti vendita delle catene aderenti di Roma e Milano ha sondato il grado di interesse e di informazione dei cittadini sugli elettrodomestici ad alta capacità energetica.

Interesse elevatissimo

Il 100% degli intervistati ha dichiarato di essere a conoscenza dell’esistenza di elettrodomestici “ad alta efficienza energetica” e il 91% ha correttamente risposto che il termine “alta efficienza” è riferito al risparmio energetico o alle migliori prestazioni a parità di energia consumata del prodotto con conseguente minor impatto sull’ambiente.

Etichette ancora poco conosciute

Tuttavia alla domanda su come si riconosce un elettrodomestico ad alta efficienza, solo il 35%, soprattutto uomini con diploma di scuola media superiore, ha correttamente fatto riferimento alle etichette energetiche dei prodotti con relativo sistema di classi. Il sistema delle etichette energetiche esposte su tutti gli elettrodomestici in vendita (obbligatorio in tutta l’Unione Europea), in vigore già da 19 anni e rinnovato dallo scorso dicembre con criteri di ancora più completezza e chiarezza, è per il 41% degli interpellati (più donne che uomini) ancora poco chiaro. Per il 12% l’alta efficienza energetica viene identificata con la sola classe A, per l’11% con un non meglio identificato “sistema di lettere” e per un altro 10% con migliori prestazioni che non vengono definite. Un altro 12%, fra cui molte casalinghe, pensa che l’alta efficienza si veda dal prezzo, dalla marca o sia riportata nelle istruzioni. Il restante 12% (fra cui prevalentemente anziani e studenti) ammette semplicemente di non sapere.

Informazioni soprattutto nei punti vendita

Per il 41% degli interpellati le informazioni sull’efficienza energetica dei prodotti derivano soprattutto dalla frequentazione dei punti vendita. Per il 25% dalle risposte o indicazioni degli addetti, per il 13% da quanto riportato sulle etichette esposte, per il 3% dai volantini distribuiti in negozio. Per circa il 20% degli interpellati (in particolare anziani) il canale di informazioni privilegiato è pubblicità e media. L’8% circa ha invece comportamenti di acquisto più evoluti: prima della visita in negozio si è informato su Internet o su riviste specializzate per i consumatori. Il 25% degli interpellati, tuttavia, non sa o non dice come ha ricevuto le informazioni.

Soddisfatti delle informazioni

Il 72% degli interpellati dice di essere abbastanza contento delle informazioni che riceve (molto soddisfatto 2%, soddisfatto 55%, abbastanza soddisfatto 15%). Per il 38% invece ci vorrebbero informazioni maggiori o più chiare, meno tecniche, più facili da confrontare. Per il 50% il costo di un elettrodomestico ad alta efficienza è giustificato dall’effettivo risparmio sulle prestazioni. Il 43% non è molto sicuro in merito (spero di sì 10%, dipende 20%, solo grazie agli incentivi 5%), solo il 7% ritiene che non lo sia. Gli insoddisfatti e gli incerti rientrano comunque principalmente nelle categorie meno informate, mentre quanti hanno capito il sistema delle etichette energetiche hanno decisamente meno dubbi e rientrano quasi integralmente fra i soddisfatti.

Quali elettrodomestici?

Alla domanda di quali siano i prodotti associati all’idea di efficienza energetica circa metà degli interpellati ha correttamente citato prodotti che hanno l’etichetta energetica: lavatrice (71%), frigo (59%), lavapiatti (50%), forni, condizionatori, scaldabagno elettrici. Circa il 15% ha citato prodotti di elettronica di consumo che non hanno un etichetta energetica (Tv, computer, decoder, cellulari…). Un altro 15% ha citato piccoli elettrodomestici che non hanno etichette energetiche (ferri da stiro, asciugacapelli, aspirapolvere, ventilatori…), un 8% prodotti senza etichetta ma che hanno effettivamente versioni a basso consumo/alta efficienza come lampadine e batterie.