Martedì, 29 Luglio 2014 00:00

Copia privata: "Il ministro Franceschini ha usato la mano pesante"

Incomprensibile l'aumento esponenziale della tassa su tablet e smartphone

 Il direttore generale di Aires, Davide Rossi, interviene sulle recenti decisioni del Governo a carico di produttori e importatori di tablet e smartphone: "Bisogna ripartire da zero" dice. Poco dopo la registrazione del video è arrivato anche il commento del presidente di Aires, Alessandro Butali, a proposito del comunicato nel quale la SIAE si riserva la facoltà di improvvisarsi rivenditore di telefonia nell’interesse dei consumatori italiani. “Il provvedimento, così come concepito, avvantaggia gli operatori esteri che non versano il contributo alla Siae - afferma - e penalizza non solo gli imprenditori italiani, e ovviamente anche le imprese estere che hanno deciso di investire in Italia, ma anche i consumatori. E’ completamente illogico, in tempi di crisi, ostacolare il commercio e gli acquisti generati nel territorio nazionale; ritengo si possa coniare il termine di 'protezionismo al contrario' per descrivere questo effetto perverso”.