Venerdì, 24 Febbraio 2017 00:00

Unieuro compra Monclick e rivoluziona il consiglio di amministrazione

L'operatore dell'e-commerce passa sotto il controllo dell'insegna di Forlì per 10 milioni di euro

È stato siglato ieri l'accordo tra Project Shop Land S.p.A. e Unieuro per l'acquisizione del 100% di Monclick. Il closing della transazione, del valore di 10 milioni di euro, sarà perfezionato prevedibilmente entro il primo semestre del 2017. Monclick è attiva nel mondo dell'e-commerce di prodotti hi-tech da ormai 11 anni ed è uno dei principali operatori attivi anche nel mercato online B2B2C, vale a dire dei prodotti venduti al consumatore finale tramite partnership con grandi aziende attive al di fuori del mercato dell’elettronica di consumo. "La storia di Monclick continua e ora abbiamo un nuovo capitolo da scrivere", ha dichiarato Federica Ronchi, Direttore Generale di Monclick. "Riteniamo che questa rappresenti per noi un'importante sfida, ma soprattutto una grande opportunità per esprimere al 100% tutte le nostre potenzialità". “L’acquisizione - ha dichiarato l’amministratore delegato di Unieuro, Giancarlo Nicosanti Monterastelli - è coerente col nostro piano di crescita e conferma la posizione di Unieuro come naturale consolidatore omnicanale dell’elettronica di consumo in Italia, nonché pone le basi per uno sviluppo da first mover nel segmento B2B2C, utilizzando gli asset e il know-how specifico di Monclick”. Nel frattempo, come riporta il sito online del Sole 24 Ore (https://goo.gl/E9OV28), Giancarlo Nicosanti ha rassegnato le dimissioni da presidente di Unieuro, mantenendo quella di amministratore delegato. Nel consiglio di amministrazione sono stati cooptati Bernd Erich Beets, Nancy Arleen Cooper, Stefano Meloni e Marino Marin. Questi ultimi due vengono definiti "indipendenti". Deliberato anche un aumento di capitale. Ora il consiglio di amministrazione è composto da sette consiglieri. Nel dicembre scorso, infatti, in occasione dell'uscita di Giuseppe Silvestrini, erano entrati Robert Agostinelli (fondatore di Rhone Group) e Gianpiero Lenza, direttore generale di Rhone Capital.