Martedì, 02 Maggio 2017 00:00

Fidelizzare? Basta una App

O meglio ancora, un circuito di applicazioni. soluzioni innovative per aumentare clientela e fatturati, a costo zero

I volantini costano e non sono quasi mai redditizi, non comunicano, se non quando il potenziale consumatore è già in negozio. Puntano sul servizio, certo, ma è anche vero che il servizio si trova ormai anche su Internet. E il problema, per il trade, anche nell’epoca del mondo interconnesso, resta il solito: raggiungere nuova clientela, allargare il proprio bacino di utenza. Tutti, o quasi, pure chi è un antidiluviano della tecnologia, ha Facebook sul proprio smartphone, o almeno WhatsApp, e almeno una volta nella vita ha ascoltato una canzone su YouTube dal cellulare. Allora non veniamoci a raccontare che le app sono solo per alcuni ma non per tutti. Le applicazioni sono dei fili diretti verso ciò che ci sta più a cuore, e le notifiche push che ci vengono inviate le riceviamo come un ospite alla porta di casa: sempre, o quasi, col sorriso. è con questo spirito che Oscar Dalvit (foto) e Nicola Salvini, rispettivamente general manager e affiliato Migastone con una lunga esperienza nel mondo del retail eldom, hanno messo a punto un sistema per accrescere i fatturati dei propri clienti attraverso la creazione di app personalizzate per ogni tipologia di attività commerciale, tale da permettere un filo diretto di comunicazione (efficace) con i propri clienti.

 

Contenuti mirati

“Ecco la chiave della fidelizzazione - spiega Dalvit - fatta di velocità e contenuti mirati per il consumatore, e di assistenza post-vendita per tutti i nostri clienti, che possono infatti contare su un supporto di marketing specializzato per un anno dopo l’acquisto”. Ma la novità delle novità lanciata da Migastone è racchiusa nel nome Appmetropolis, che sta per “circuiti di app”: chi ne fa parte diventa visibile ai clienti delle altre attività già presenti nella rete e può effettuare scambi pubblicitari a costo zero con aziende dall’attività complementare alla propria. Ad esempio, se ho un negozio eldom posso inserire nella mia app la possibilità di usare un coupon sconto da usare nel tuo negozio - di mobili, supponiamo - e viceversa. Io acquisisco, almeno in potenza i tuoi clienti, e tu i miei. Gratis. “Ma circuiti di app - illustra Salvini - significa anche poter sapere quante applicazioni ci sono su base geografica, in una città o in una certa zona: con un vero e proprio motore di ricerca di app, elenchiamo soprattutto quelle che offrono un vantaggio concreto per chi le scarica: uno sconto, un gadget, un trattamento particolare”. Un modo per far conoscere attività e possibilità di acquisto, questo, e aumentare - come minimo - la pedonabilità nei pdv.