Venerdì, 24 Novembre 2017 00:00

Ufficiale: il settore è in Black Friday tutto l'anno (e non è una bella notizia)

Oggi è il "gran" giorno e cosa si può argomentare?

Da giorni dove ti giri leggi Black Friday, senti Black Friday, forse pure odori Black Friday. E se c'è un peccato da commettere noi siamo in prima fila. Quindi ne parliamo anche noi. Oggi è il "gran" giorno e cosa si può argomentare? 

 

PRIMO. Lo sciopero dei dipendenti Amazon equivale all'effetto di un risotto al tartufo bianco d'Alba presentato scotto da Cracco in persona. Surreale. Se, poi, si dovesse dare credito solo a quanto dichiarano i sindacati a proposito del trattamento dei dipendenti, ci dovremmo chiedere su che razza di fondamenta poggiano le strutture di certi colossi.                                                     

SECONDO. Gran parte delle insegne specializzate hanno provato a sorprendere le folle con sconti del 25%. Euronics propone il 50% su una manciata di prodotti e ePrice si allunga fino al 70%. Pertanto possiamo affermare che il nostro settore tra sottocosti, fuori tutto, prendi quello che ti pare e promozioni di questa "levatura", è in Black Friday da una vita. Bella notizia? No, pessima. 

 

TERZO. A sentire un buon numero di rivenditori (ma le nostre, come sempre, non sono indagini scientifiche) gli ultimi tempi non sono stati esattamente tempi di vacche grasse. Forse perché i consumatori, molto meno tordi di quanto si pensi, aspettavano il Black Friday.

 

QUARTO. I quali consumatori hanno ricevuto l'ennesima conferma che se proprio non gli si rompe il forno a cinque minuti dalla cena del sabato sera con l'amico che arriva dall'America, è bene aspettare la prossima promozione. Tanto uno straccio di sottoprezzo lo si trova sempre.

 

QUINTO. Sempre quegli stessi consumatori hanno ricevuto una seconda conferma: nel nostro settore si naviga nell'oro. Quindi è bene nutrire una solida diffidenza verso i negozianti. Con tanti saluti alla fiducia, alla fidelizzazione e blablabla di contorno.

 

SESTO, ma non per importanza. Gli addetti vendita e tutti coloro che lavorano nei punti vendita si stanno facendo in queste ore un mazzo grande così per tutto quanto abbiamo scritto ai punti 1,2,3,4 e 5.