Domenica, 13 Marzo 2022 17:49

Switch-off tv e negozi: “Tanti anziani chiedono la risintonizzazione del proprio apparecchio”

Dario Bossi, direttore generale di Ancra, individua un tratto comune alle tante segnalazioni che stanno arrivando dal territorio dopo l’8 marzo.

Dario Bossi, direttore generale di Ancra Dario Bossi, direttore generale di Ancra

Dopo essere partita l’8 marzo scorso la nuova fase dello switch-off dei tv, i primi risultati cominciano a vedersi nei punti vendita. Un osservatorio interessante sono gli associati ad Ancra, la storica associazione dei rivenditori specializzati in elettrodomestici ed elettronica di consumo.

“Al di là del riflesso sulle vendite, di cui trarremo un bilancio fra qualche tempo - nota il direttore generale Dario Bossi - c’è un aspetto che sembra imporsi come tratto comune distintivo e comune alla gran parte di testimonianze che stiamo raccogliendo dai rivenditori. Vale a dire il numero consistente di anziani che si rivolgono al loro negozio di fiducia per risintonizzare l’apparecchio televisivo”.

“in questo modo - continua Bossi - viene ribadito l’importante ruolo sociale del nostro retail. Un ruolo su cui si erano accesi i riflettori già durante i mesi bui della pandemia e che in questi mesi trova nuovo vigore”.

“Il tradizionale negozio di elettrodomestici e di elettronica di consumo - conclude il direttore generale di Ancra -, in particolare quello a gestione familiare, dove la capacità di ascolto e di risposta di fronte alle esigenze dei clienti finali si presume essere un punto di forza imprescindibile, non è solo un luogo meccanico di vendita o acquisto di beni di consumo. Ma è sopratutto un luogo di dialogo, di assistenza, di consulenza. Da qui quel ruolo sociale estremamente rilevante che citavo poc’anzi”.