Venerdì, 10 Ottobre 2014 00:00

Salute più comfort: umidità ideale e funzioni smart

Conosciamo meglio umidificatori e deumidificatori

Alla fine di un'estate assai poco estiva, responsabile di non pochi crucci e malumori, non c’è niente di meglio che puntare su comfort e benessere, e su una qualità dell’aria - quella domestica - che vanti un perfetto equilibrio tra temperatura e umidità. A gestire quest’ultima, per la gioia di mamme, anziani e allergici, pensano in particolare gli apparecchi per il trattamento del tasso igrometrico di casa, ottimale se stabile attorno al 40-45%: si tratta degli umidificatori e dei prodotti ad essi complementari, i deumidificatori. Ideali in ogni periodo dell’anno in base a tipo di abitazione e condizioni climatiche, si prendono cura della salute senza che ce ne accorgiamo. Sono semplici, silenziosi, efficienti, estremamente compatti e pure trasportabili.

Tradizionali o con zeolite, la filtrazione è al top
Tra i deumidificatori resistono i modelli classici, “animati” da un sistema simile a quello di frigo e climatizzatori, dotati di compressore e refrigerante, e studiati affinché all’aria spinta attraverso gli scambiatori vengano sottratte molecole di acqua in eccesso. L’acqua viene poi convogliata e raccolta nell'apposita vaschetta, diversa per capacità a seconda del prodotto. Ai modelli tradizionali si affiancano le versioni con tecnologia a zeolite, un minerale che rilascia l’umidità assorbita quando riscaldato. Tra i top di gamma spiccano gli apparecchi che integrano un avanzato sistema di filtrazione di polveri, allergeni e altre sostanze nocive per le vie respiratorie. Proteggendo dalla proliferazione di muffe e batteri, oltre che dai disturbi generati dalle particelle in circolo - presenti nell’ambiente domestico assai più che all’esterno - controllano il livello di umidità ambientale riportandolo alle ideali condizioni di benessere. Purezza dell’aria e serenità si accompagnano alla praticità delle funzioni smart che arricchiscono i modelli recenti: timer e programmabilità la fanno da padrone, mentre si fa sempre più diffusa l’abitudine di usare il deumidificatore come valido alleato nell’asciugatura del bucato. Specie nelle mezze stagioni quando il riscaldamento domestico è spento, ma lo stenditoio è ancora carico dopo una settimana. L’apparecchio deumi agisce in maniera diretta e mirata sul bucato, per poi spegnersi autonomamente quando, grazie a speciali sensori, avverte che esso è quasi asciutto. Stessa efficacia di trattamento anche nel caso di pareti umide, finestre appannate e locali seminterrati come cantine o taverne. La deumidificazione degli ambienti ha un ampio raggio di azione, soprattutto in presenza di deflettori orizzontali e verticali motorizzati ad alta velocità di esercizio. Al momento esclusi dal mondo dell’etichettatura energetica, i deumidificatori saranno - dal 2020 - coinvolti nel bando dei refrigeranti nocivi, i cosiddetti HFC, affinché si attestino su un basso livello di GWP (Global Warming Potential).

Umidificatori tra modelli a caldo e a freddo
Sul fronte, invece, degli umidificatori, usati per contrastare un’aria troppo secca, altrettanto responsabile di disturbi alle vie aeree, si apre invece la partita tra modelli a freddo e a caldo. Ai primi, generalmente funzionanti a ultrasuoni e con lo svantaggio di una fastidiosa patina bianca depositata sulle superfici di casa se l’acqua della zona è calcarea, si contrappongono i secondi, creati per riequilibrare il tasso di umidità ambientale con l’immissione di un getto di vapore caldo: il calcare contenuto nell’acqua, restando all’interno del prodotto, evita di distendere uno strato di polvere bianca sul comò, imponendo d’altro canto una pulizia periodica, benché semplice e rapida, dell’apparecchio. Molto usato in Svizzera dove l’uso del caminetto domestico è più massivo che nel Belpaese, e in tutti gli ambienti riscaldati da impianto a pavimento o da stufe a pellet, il prodotto umidificatore, quello a caldo in particolare, è consigliato da medici e farmacisti anche per le proprietà germicide e battericide, che tengono alla larga molte tossi di bambini e curano in fretta qualche malanno di stagione. I modelli di fascia elevata coccolano gli amanti del clima (domestico) ideale con l’emissione di ioni e con l’effetto cromoterapia, ottenuto grazie a led di luce cangiante che ispirano un’atmosfera intima e rilassante. Originali e di tendenza anche i dispositivi con aromatherapy, per una benefica diffusione di essenze balsamiche e oli essenziali.