Lunedì, 20 Luglio 2015 00:00

Ventilatori: il getto d'aria è uniforme nell'ambiente

I modelli di ultima generazione superano i limiti dei prodotti tradizionali

C’è chi soffre per un caldo sahariano nonostante la brezza della sera e chi rabbrividisce sotto lo scialle della nonna anche in pieno agosto. La cosa certa è che quando si tratta di temperatura dell’aria all’interno di un ambiente chiuso ciascuno ha le proprie esigenze, alle quali ogni ventilatore affidabile ed efficace deve saper rispondere con semplicità. Nell’epoca della personalizzazione delle tecnologie e della versatilità di utilizzo di cui elettrodomestici bianchi e piccoli sono oggi protagonisti indiscussi, fanno la differenza quegli apparecchi capaci di offrire sicurezza di utilizzo in ogni situazione e diversi momenti della giornata.

Perfezionamento del flusso e migliore canalizzazione
Nel comparto di ventilatori e termoventilatori ad esempio, il segreto di performance che siano in linea con le più diffuse abitudini e aspettative dei consumatori sta nel perfezionamento del flusso d’aria erogato e nel miglioramento della sua canalizzazione nello spazio. Con o senza pale, i modelli di ultima generazione sono costruiti per proiettare il getto d’aria uniformemente all’interno del locale, superando il funzionamento dei prodotti tradizionali, che ci avevano abituato a un’erogazione scarsa e parziale, indirizzata non di rado verso il soffitto. Le versioni a piantana, da tavolo con colonna telescopica o a torre, in fogge e dimensioni quanto mai varie, si caratterizzano per le estetiche classiche o più originali, di solito compatte e maneggevoli, per rompere la monotonia di prodotti tutti uguali, pesanti e ingombranti, e regalare un clima gradevole omogeneo in ogni ambiente. Potenti e funzionali con opzione multi-velocità selezionabile tramite apposito variatore e modalità di oscillazione e inclinazione alto-basso, assicurano comfort e freschezza nel caldo che incombe, e tutta la necessaria serenità per le attività della vita quotidiana. L’efficienza diviene intanto la principale delle mission per quasi tutti i produttori, impegnati a garantire prestazioni di alto livello con consumi ridotti: i motori inverter integrati in molti apparecchi recenti favoriscono infatti una gestione dei consumi energetici all’insegna della sostenibilità, sia economica che ambientale. Eleganti e raffinati nel design, i modelli che abitano il mercato, realizzati col supporto di una sofisticata ingegneria acustica, sanno diventare discreti alleati anche durante le ore notturne, per abbracciare il sonno di grandi e piccini in un fresco silenzio di piacere. I bassi livelli di rumorosità raggiunti grazie a dotazioni evolute - diffusori aerodinamici in primis, capaci di semplificare il percorso seguito dall’aria e ridurre le turbolenze non necessarie - sradicano così i pregiudizi residui legati alla rumorosità di ventilatori e termoventilatori, finalmente allineati, nei pensieri dell’utente medio, non solo alla schiera di apparecchi utili, ma anche a quella di prodotti amici e rispettosi del riposo.

Apertura ad anello
Tra le tecnologie messe recentemente a punto da parte di aziende all’avanguardia, guidate da uno spirito di miglioramento costante e sostenute da team di ingegneri e specialisti di settore, spicca quella che permette di passare rapidamente da un getto d’aria mirato e personale a un flusso omogeneo capace di occupare l’intero ambiente lavorativo o domestico. L’aria viene aspirata da un motore senza spazzole e ad efficienza energetica prima di essere accelerata attraverso un’apertura ad anello. Per ottenere un riscaldamento o un raffrescamento personale, mirato e concentrato, l’aria viene accelerata al di sopra di una rampa aerodinamica generando un flusso stretto. Nel caso di un utilizzo diffuso nell’intera stanza un secondo getto d’aria si unisce al primo per ampliarne l’angolo e produrre così un flusso ampio e potente, uniforme e ad alta velocità. Facile eliminare così da casa propria e dal luogo di lavoro le sacche di aria calda - o di quella fredda, con i prodotti termoventilatori - salvaguardando purezza e respirabilità.

Rinfrescatore, una marcia in più
Costruiti per durare nel tempo, alcuni top di gamma vantano inoltre un corpo esterno in acrilontride-butadiene-stirene (ABS), lo stesso materiale utilizzato per la costruzione degli scudi anti-sommossa usati dai corpi di Polizia. Programmabili in pochi istanti, ventilatori e termoventilatori di ultima generazione possono essere accessoriati con diffusori di aromi, per godere di un ambiente piacevole e sempre diverso ad ogni ora del giorno. Tra le innovazioni di rilievo nel settore spiccano infine le versioni provviste di rinfrescatore d’aria, che regalano un comfort elevato, con una marcia in più: l’aria è spinta attraverso un filtro ad alveoli costantemente irrorato dall’acqua, le cui particelle evaporano rinfrescando l’ambiente. Una funzione, questa, che si autoregola in base alle condizioni di volta in volta rilevate: quando l’umidità relativa è scarsa l’evaporazione è particolarmente efficace, mentre si riduce al raggiungimento di valori igrometrici elevati (75 per cento). Una freschezza ancora maggiore e più intensa si ottiene infine immergendo nell’apparecchio gli appositi panetti di ghiaccio in gel, ove previsti. La sicurezza è senza pensieri grazie ai sistemi senza pale, da un lato, e ai prodotti dotati di griglie di protezione con anello perimetrale di giunzione e bloccaggio, dall’altro. Completano il quadro di prodotti affidabili e per tutta la famiglia l’opzione fermo automatico e la versatilità delle regolazioni, sia in modalità manuale che in quella automatica.