Mercoledì, 29 Dicembre 2021 14:45

Jumbo Trony, un evento per i gamers che consolida il legame col negozio fisico

Il 10 e il 12 dicembre, nel punto vendita di Sestu (CA), si è svolto un torneo locale per videogiocatori in collaborazione con Acer.

Francesco Fanni, amministratore delegato di Jumbo Trony Francesco Fanni, amministratore delegato di Jumbo Trony

Si è svolto nelle giornate del 10 e del 12 dicembre l’evento Trony Gaming Challenge by Acer Nitro organizzato presso il punto vendita a insegna Trony Jumbo di Sestu, in provincia di Cagliari. Si è trattato di un’iniziativa dedicata al gaming e basata su un torneo rivolto ai videogiocatori, esperti e non, con l’obiettivo di promuovere l’attività del pdv e i nuovi nati tra i prodotti a marchio Acer. "Un evento come questo - fa notare l’amministratore delegato di Jumbo Trony Francesco Fanni (foto) - permette di sostenere la vendita delle categorie a bassa marginalità generando una elevata pedonabilità: solo così il trade è in grado di sfruttare gli ampi margini di crescita esistenti”.

La prima delle due giornate ha visto la partecipazione di circa 500 persone, la seconda di 250, tra gamers e curiosi, che hanno avuto l’opportunità di sfidarsi a Call of Duty, gioco tra i più noti del momento. Il tutto all’interno di un ambiente dotato di misure anti-assembramento e grazie a una formula con quattro postazioni di gioco nell’area IT.

“Dopo la premiazione finale prevista per il 10 gennaio (non sappiamo ancora se instore o tramite spedizione ai vincitori) e visti i buoni risultati ottenuti con questo evento - commenta Paolo Palmas, Buyer informatica dell'insegna - vorremmo ripetere l’iniziativa con altre tappe in altre zone della Sardegna nel 2022”.

L’evento è stato supportato da una comunicazione online sui canali social del gruppo Jumbo Trony e tramite una pagina dedicata sul sito di Acer, oltre che da sponsorizzazioni sul canale del noto youtuber italiano Marco Merrino. Dimostrazione, questa, di come sia cambiata la comunicazione al cliente finale, specie per aziende di alto livello, e di come stia nel contempo evolvendo la relazione di un’insegna col proprio pubblico. “La pandemia - conferma Fanni - ha cambiato molte abitudini e anche il modo in cui un’azienda deve comunicare al proprio consumatore. Oggi più che mai è necessario sviluppare un’attenzione più mirata alla vita quotidiana dell’utente finale, comprendere i suoi bisogni tecnologici e anche quelli legati all’entertainment, in grado di alleggerire un momento delicato come quello che stiamo attraversando. È anche per questo che abbiamo scelto di investire in un progetto ad ampio raggio come quello del Trony Gaming Challenge, capace di coinvolgere un pubblico giovane di gamer professionisti, ma non solo, e rendere ancora più concreta l’esperienza e il legame con il punto vendita fisico”.

L’iniziativa nel punto vendita di Sestu - una superficie stand alone di recente inaugurazione (2020) con un personale di circa 30 collaboratori - ha dunque rappresentato un esempio di comunicazione strategica innovativa e di stimolo diretto alla conoscenza e all’utilizzo di prodotti tecnologici per l’entertainment, sulla scia di una nuova consapevolezza in termini di dialogo e comprensione della propria utenza.
 
“Acer – dichiara Matteo Barazzetta, Retail Head di Acer Italia - presidia da anni il mondo del gaming con una vasta gamma di prodotti a marchio Acer Nitro e Predator Gaming, pensati per soddisfare le esigenze di giocatori appassionati e professionisti. In futuro auspichiamo una crescita ancora più forte, possibile grazie al contributo e al supporto dei nostri migliori clienti. Il torneo locale nello store di Sestu “Trony gaming challenge powered by Acer Nitro” è stato messo in campo con l’obiettivo di incrementare l'awareness di Acer e Trony oltre che il drive to store, permettendo agli utilizzatori di testare direttamente i laptop Acer Nitro 5”.