Mercoledì, 02 Dicembre 2015 00:00

Hai voluto la lavatrice? Adesso pedala

Arriva la lavabiancheria a forma di cyclette alimentata dall'energia dell'attività fisica

Simile a una cyclette, arriva dalla Cina - in particolare dalla Dalian Nationalities University - la Bike Washing Machine, una lavabiancheria al 100% sostenibile alimentata a pedali ideata per lavare la biancheria con la sola energia sprigionata dal movimento umano. Senza l’uso di elettricità, permette di effettuare completi cicli di lavaggio restando in forma. E se le calorie bruciate sono molte o il bucato lo si può rimandare a domani, l’energia prodotta può anche essere immagazzinata nella batteria alloggiata nella ruota posteriore, in modo da avviare il lavaggio in un secondo momento. Un elettrodomestico a impatto zero, questo, che unisce l’efficienza di una lavatrice moderna a un avanzato strumento per il fitness quotidiano.

 

Oggetto di design

L’idea di utilizzare energia prodotta dal movimento umano per creare energia pulita e totalmente riciclabile è stata spesso applicata a diversi campi, in Italia ricordiamo tra gli altri l’evento M’illumino di meno di qualche anno fa, con le luci di un’intera piazza alimentate, anche in questo caso, a pedali. La ecolavatrice ideata dallo studente cinese Li Huan, come si legge sul sito di thenexttech, offre inoltre il vantaggio di contenere gli spazi dedicati agli elettrodomestici all’interno delle abitazioni e rendere originale ogni ambiente con le sue linee accattivanti, che ne fanno un vero e proprio oggetto di design. Basta dunque infilare i panni sporchi nella ruota anteriore e salire in sella: venti minuti basteranno a fare il bucato e tenersi in attività. Per fare del bene all’ambiente, al proprio corpo e alle proprie tasche. La lavabiancheria sostenibile, attualmente solo un prototipo in mostra sulla piattaforma Yanko Design e in attesa di finanziatori, è un elettrodomestico di ecodesign che guarda al futuro della salute umana e del risparmio globale.