Lunedì, 23 Maggio 2022 13:04

Beko, lavastoviglie Beyond: oltre la solita efficienza

Presentati nuovi modelli ad elevate prestazioni e sostenibilità. Classe C per tutti i prodotti con una capienza di 16 coperti.

Lavastoviglie bPRO500 by Beko Lavastoviglie bPRO500 by Beko

Sono nate in casa Beko le nuove lavastoviglie della gamma Beyond: due le serie disponibili: bPRO500, in foto, con i modelli  BDFN36640XA (dotato di sistema AutoDose) e BDFN36640XC e b300, con i modelli BDFN26430WC, BDFN26430X, BDFN26430XC e BDFN26441XC. Tutte progettate con un design innovativo e moderno, vantano un display Direct Access Touch e nuove finiture - interne ed esterne - che rendono questi elettrodomestici elementi da esibire in cucina.

Il cuore pulsante tecnologico si riflette nelle funzioni di lavaggio dalle prestazioni elevate, con la massima flessibilità d'uso: gli interni delle lavastoviglie dispongono infatti di nuove maniglie, di un inedito sistema regolabile a 3 livelli e di un supporto per le pentole e padelle, oltre che di un pratico porta utensili compatibile per i calici. I modelli della serie bPRO500, in classe energetica C, sono creati per gestire 16 coperti con un ciclo e con una silenziosità di 42 decibel

Grazie alla tecnologia AutoDose è possibile dosare la corretta quantità di detersivo e brillantante in base al programma selezionato e al livello di sporco delle stoviglie. Basta una sola ricarica del serbatoio per effettuare fino a 23 cicli di lavaggio. I benefici? Risparmio di tempo, performance di lavaggio e riduzione dell'impatto ambientale. Il serbatoio AutoDose è adatto all'utilizzo di detersivo in gel, ma la macchina è dotata anche di porta pastiglia (tecnologia presente nel modello bPRO500 BDFN36640XA)

Con la tecnologia CornerIntense, l'azienda offre un irroratore rotante a tre braccia che si muove in modo circolare per raggiungere anche gli angoli più nascosti ed eliminare tutte le tracce di sporco dalle stoviglie con un potente getto d'acqua.

E a fine ciclo, SelfDry apre automaticamente la porta consentendo al carico di asciugarsi in modo naturale. Massimo, in tal modo, il risparmio di energia ed efficienza.