Giovedì, 03 Aprile 2014 00:00

Electrolux, UltraOne Green è l'aspirapolvere già pronto per la nuova etichetta energetica

Dal 1997 l'azienda è impegnata a sviluppare prodotti a basso impatto ambientale

Electrolux ci ha abituato ad apparecchi “green” dalle ottime performance, costruiti con materiali riciclati fino al 70%, riciclabili fino al 92%, a risparmio energetico, senza impiego di PVC. Con l'aspirapolvere UltraOne Green l’azienda raggiunge un importante traguardo, presentando al mercato il primo aspirapolvere già in linea con i requisiti di classificazione energetica A, secondo quanto stabilito dal regolamento europeo 665/2013, in vigore da settembre 2014. Come per i grandi elettrodomestici, anche gli aspirapolvere saranno dotati di etichetta energetica.

Potenza fa rima con ecologia
L’etichetta energetica consentirà al consumatore di confrontare i vari aspirapolvere nei punti vendita, diventando così strumento di differenziazione nel processo di acquisto del prodotto. Electrolux si prepara da tempo a questo appuntamento. Dal 1997, infatti, è impegnata a sviluppare prodotti a basso impatto ambientale: dalla produzione al consumo, fino allo smaltimento. Con l’aspirapolvere UltraOne Green si risparmia oltre il 50% di energia rispetto ad un apparecchio da 2100W, mantenendo prestazioni di rimozione eccellenti.

Tutti i requisiti previsti
"La normativa europea - spiega Damiano Assorgia, direttore commerciale di Electrolux Small Appliances - insieme al regolamento sulla progettazione (Eco?Design), impone di sviluppare aspirapolvere più efficienti nei consumi energetici e più efficaci nelle performance, con una soglia massima di 1600W di potenza e altri requisiti. Secondo stime UE, questo potrebbe far risparmiare 18TWh di energia all’anno entro il 2020, più del consumo di energia annuo sloveno (15TWh). I nostri aspirapolvere hanno già tutti i requisiti previsti. E ne siamo orgogliosi”.