Martedì, 13 Giugno 2017 00:00

Col laser, i nuovi robot aspirapolvere di Neato lavorano anche al buio

L'azienda americana propone due nuovi modelli con la caratteristica forma a D e una tecnologia brevettata

Neato Robotics, azienda americana specializzata nella progettazione e commercializzazione di robot per la pulizia domestica, presenta la sua nuova gamma di aspirapolvere intelligenti e connessi: Botvac D3 Connected e Botvac D5 Connected (foto). I robot si distinguono per la forma a D e la tecnologia CornerClever che consentono l’utilizzo di una spazzola anteriore più grande del 50% rispetto agli standard di mercato. Queste caratteristiche permettono anche di arrivare più vicino alle pareti (fino a 14 mm dai muri) e di raggiungere gli angoli dove lo sporco si annida più spesso. I Botvac D3 e D5 Connected, inoltre, sono integrati con diverse tecnologie proprietarie. Come SpinFlow Power Clean che combina un’aspirazione potente a spazzole di precisione per raccogliere lo sporco con più facilità. La navigazione laser intelligente LaserSmart, tecnologia brevettata, consente di scansionare e mappare in modo continuo tutti i locali della casa e rilevare gli oggetti in tempo reale, anche in condizioni di buio o scarsa illuminazione. Il robot aspirapolvere così pulisce metodicamente, spostandosi di stanza in stanza nel modo più efficiente. Per rendere la vita degli utenti ancora più semplice, entrambi i modelli sono smart e hanno connessione Wi-Fi che permette di usarli e controllarli anche da remoto e da qualsiasi smartphone (iOS e Android) tramite l’app Neato: per avviare, arrestare e programmare il robot e pulire 7 giorni a settimana e ricevere notifiche, indipendentemente da dove siete. Inoltre, i robot di Neato possono essere comandati anche con le moderne intelligenze artificiali come Amazon Alexa, Google Home e le app Chatbot e Messenger di Facebook.