Venerdì, 28 Febbraio 2020 12:32

La comodità dei frullati ‘da viaggio’

Il Personal Blender 100 PB di Imetec propone un modo inedito di preparare - e consumare - le quotidiane dosi salutari di frutta e verdura.

Poco importa sotto quale forma le mangiamo, l’importante è farlo. Stiamo ovviamente parlando di frutta e verdura, il loro apporto alla quotidianità alimentare è imprescindibile. E con l’arrivo di una stagione più mite, aumenta la voglia di trasformare i preziosi nutrienti in soffici smoothie o colorati frullati. Oltretutto, in questo modo si mantengono gli apporti nutritivi delle fibre e di alcuni antiossidanti contenuti nella buccia e nella polpa di frutta e ortaggi. Solo bisogna ricordare che vitamine e altri preziosi elementi sono delicati e si ossidano in breve tempo, dunque l’ideale è consumare il frullato appena fatto. In alternativa, è consigliabile conservarlo in frigorifero, in un contenitore a chiusura ermetica. Il Personal Blender 100 PB di Imetec è predisposto per favorire questo consumo ottimale: permette di preparare velocemente e quotidianamente la propria dose giornaliera di vitamine, sali minerali e fibre, sotto forma di frullati da bere appena fatti. Con una comodità in più: si frullano i preparati direttamente in bottiglie-contenitori da portare con sé, o da conservare in frigorifero.

La tecnologia
Il Personal Blender 100 PB ha la potenza di un frullatore professionale da 22.000 giri al minuto, in un formato ‘da viaggio’. Grazie alle sue quattro lame in acciaio inox con diverse angolazioni, frutta e verdura vengono trasformate in soffici bevande: l’Active Flow System crea un flusso continuo che amalgama gli ingredienti per un risultato morbido e omogeneo. Personal Blender 100 PB funziona a impulsi, una modalità che velocizza la lavorazione. In confezione, oltre al frullatore sono incluse due bottiglie da 600 e 300 ml realizzate in Tritan, un materiale antigraffio e ultra-resistente, lavabile in lavastoviglie. In dotazione anche due coperchi a chiusura ermetica e con beccuccio, per bere direttamente dalla bottiglia.

Smoothie o frullato?
No, non sono la stessa cosa, anche se la differenza è sottile, e appartengono entrambi alla categoria delle bevande ottenute da frutta e verdura intera, comprese polpa ed eventualmente buccia. Dunque, in cosa sono diversi i frullati dagli smoothie? Sveliamo il mistero: mentre i primi si ottengono con l’aggiunta di latte fresco, i secondi vogliono acqua e yogurt magro, che i vegani sostituiscono con il latte di soia. E se, invece di latte o yogurt, al frullato aggiungiamo il gelato? Allora otteniamo un bel frappé.