Giovedì, 27 Febbraio 2020 11:09

Unieuro, cinque nuovi negozi negli ipermercati Spazio Conad

Siglato l'accordo tra le due insegne: quattro i punti vendita in Lombardia e uno in Veneto all’interno di altrettanti ipermercati ex-Auchan.

Da sinistra, Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro, e Luca Panzavolta, amministratore delegato di CIA - Conad. Da sinistra, Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro, e Luca Panzavolta, amministratore delegato di CIA - Conad.

Unieuro S.p.A. e Commercianti Indipendenti Associati società cooperativa associata Conad (“CIA-Conad”), operante nei territori di Romagna, Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Repubblica di San Marino, hanno annunciato la firma dell'accordo finalizzato all’apertura di cinque nuovi punti vendita Unieuro. Gli store sorgeranno all’interno di altrettanti ipermercati ex-Auchan in procinto di diventare punti vendita “Spazio Conad”.

Dopo il primo negozio Unieuro nello Spazio Conad del centro commerciale di Curno (Bergamo), che aprirà a breve, il progetto interesserà i nuovi Spazio Conad di Padova, Vimodrone (Milano), Merate (Lecco) e Rescaldina (Milano): quattro superfici in Lombardia, pertanto, e uno in Veneto. Gli obiettivi? Valorizzare le specificità dei due partner per rafforzare, da un lato, la presenza di Unieuro nella GDO grazie al presidio di prestigiosi centri commerciali e al traffico garantito dal nuovo format Spazio Conad, e razionalizzare, dall'altro, l'offerta commerciale dei dettaglianti soci di CIA-Conad con un'ottimizzazione delle superfici di vendita.

I cinque ipermercati ex-Auchan sono gestiti da imprenditori soci di CIA-Conad nell’ambito del grande progetto di acquisizione degli asset della ex-Auchan Italia (oggi Margherita Distribuzione) da parte del gruppo Conad e verranno a breve riconvertiti in punti vendita a marchio Spazio Conad. Le superfici sarano caratterizzate da aree di vendita comprese tra 6.000 e 8.000 mq, da un assortimento merceologico principalmente focalizzato sul comparto food e da un elevato standard di servizio al cliente volto ad assecondare le nuove abitudini dei consumatori. L’accordo prevede che negli spazi liberatisi sorgano dei punti vendita Unieuro della superficie media di 800 mq con accesso diretto dall’ipermercato e/o dalla galleria commerciale, gestiti direttamente dalla stessa Unieuro tramite personale proprio, parte del quale di provenienza ex-Auchan. L’operazione, di mutuo beneficio, è stata costruita sulla base di un progetto condiviso tra le due società forlivesi allo scopo di valorizzare il core business di ciascuna: l’elettronica di consumo e l’alimentare, rispettivamente.

In particolare, Unieuro:
• estenderà la propria rete diretta in Lombardia e Veneto, senza sovrapposizioni significative con i punti vendita esistenti;
• si insedierà in centri commerciali prestigiosi, su aree spesso presidiate da insegne concorrenti;
• rafforzerà la propria presenza nel segmento mass merchandiser (composto da ipermercati, supermercati e negozi multi-categoria) che sviluppa grandi volumi senza una reale focalizzazione sull’elettronica di consumo;
• beneficerà dell’elevato afflusso di visitatori tipico degli ipermercati, e in particolare del nuovo format Spazio Conad, destinato a innovare la propria categoria con un’offerta specificatamente pensata per il consumatore di oggi;
• darà ulteriore impulso alla strategia omnicanale, grazie ad una capillarità della rete ancora maggiore e alla possibilità di ritirare i prodotti acquistati online, sulla piattaforma unieuro.it, direttamente in negozio.

CIA-Conad dal canto suo:
• potrà concentrarsi sulle categorie merceologiche che da sempre rappresentano il fiore all’occhiello dell’intero mondo Conad, in particolare il fresco;
• rafforzerà la collaborazione con un partner leader nel proprio settore, estesa ora oltre il territorio romagnolo, con un ampliamento dell’offerta commerciale nei nuovi format Spazio Conad;
• beneficerà a sua volta del traffico generato da Unieuro, sia attraverso le campagne promozionali che grazie all’opzione di ritiro in negozio, scelta da oltre metà dei suoi clienti web.