Mercoledì, 25 Settembre 2019 17:46

Il dryer che rileva l'umidità interna dei tessuti per asciugare sul serio

AEG propone la prima tecnologia al mondo che assicura capi asciutti in profondità.

Asciugatrice AEG T9DEC856D Asciugatrice AEG T9DEC856D

Tutti i capi sono dotati di etichette con le modalità di lavaggio e asciugatura consigliate, ma solamente il 28% dei consumatori sa come trattare al meglio il proprio bucato. Sebbene il 64% degli utenti controlli le indicazioni delle etichette al momento dell'acquisto, per molti di costoro simboli e informazioni riportati sono difficili da interpretare e, quindi, anche impostare il giusto ciclo di lavaggio e asciugatura diventa un vero problema. Da oggi è possibile affidarsi all’asciugatrice AEG T9DEC856D: la tecnologia 3DSCAN rileva l'umidità delle fibre anche in profondità regolando il grado di calore e il ciclo di asciugatura più adatti. In particolare, uno speciale sensore del nuovo sistema FiberPro rileva l’umidità di ciascun capo e regola il tempo e la temperatura del ciclo in maniera automatica, impostando il giusto grado di calore indipendentemente dallo spessore e dal tessuto. Per la prima volta, con la tecnologia 3DSCAN è possibile asciugare in totale sicurezza piumini e giacche invernali: l’imbottitura resta voluminosa e soffice mantenendo fino al 30% in più della capacità isolante, rispetto all'asciugatura tradizionale.Anche i tessuti tecnici dell'abbigliamento sportivo rimangono sempre protetti, ciclo dopo ciclo; basta impostare il programma Outdoor per ripristinare la membrana impermeabile.

AEG_3DScan_confronto piumino.jpg

Con la connessione da remoto integrata è possibile avviare e monitorare l’asciugatrice anche quando si è fuori casa: come un vero assistente personale, infatti, Care Advisor seleziona il ciclo di asciugatura più adatto in base al carico e imposta automaticamente il programma. Tutte le asciugatrici AEG sono in classe energetica A+++ e dotate di tecnologia a pompa di calore con flusso d’aria ottimizzato in grado di assicurare a ogni tessuto la massima delicatezza con cicli a basse temperature e più rapidi del 25%.

 

Altro in questa categoria: « Dryer, si cerca la qualità