Rivista Digitale

Novembre-Dicembre 2016

Ci è capitato di partecipare a un evento dedicato a come si informa nel mondo del business. Si era a Roma e a coordinare la serata era stato chiamato Marco Piccaluga, volto noto di SkyTg24. Ne parla più diffusamente all’interno l’amico Simone Piperno nella rubrica curata dalla sua Kairòs Solutions sul tema della formazione.

Settembre-Ottobre 2016

Crediamo che abbia ragione da vendere Claudio Lamperti, amministratore delegato di Panasonic Italia, quando con noi - in occasione della presentazione delle nuove gamme di ped - nota che troppi buyer del trade hanno perso (da tempo, aggiungiamo) quella capacità di scouting che invece dovrebbe costituire il cuore del loro lavoro, ciò che ne costituisce l’essenza e il valore aggiunto.

Luglio-Agosto 2016

Gentile Redazione, 
 
nelle scorse settimane Mediamarket Italia ha organizzato eventi in tutti i negozi della penisola, coinvolgendo l’intera forza vendita, per comunicare le novità che verranno avviate da qui a fine anno. Fatto interessante ed innovativo è stato il modo in cui queste "riunioni informali" si sono svolte,  mettendo in prima fila anche il board dell'azienda (nel nostro caso il CFO Stefano Biffi) che si è presentato sui punti vendita con un furgone d'epoca Volkswagen T2 brandizzato Media World.

Maggio-Giugno 2016

Le vendite dirette, quelle porta a porta per intenderci, stanno vivendo un boom di dimensioni impre- vedibili: crescite in doppia cifra e futuro più che mai roseo. A trainare il settore sono soprattutto l’abbigliamento e l’alimentazione.

Marzo-Aprile 2016

Il problema del trade italiano è che è ancora troppo frammentato. Quante volte ce la siamo raccontata questa verità per spiegare certe dinamiche, certi difetti atavici, certe storture? Tante.

Novembre-Dicembre 2015

Il nuovo format di Media World fa leva su una digitalizzazione molto spinta del negozio che negli obiettivi del top management dovrebbe agevolare il lavoro dei commessi per alzare lo scontrino medio. Ma il punto è proprio questo. Per le grandi superfici la presenza di un numero accettabile di addetti competenti e preparati resta un costo molto difficilmente sopportabile.