Martedì, 20 Luglio 2021 19:43

Nital al traguardo dei trent'anni

Alla guida da sempre Aldo Winkler. Nel 1991 ha fondato l'azienda che ha voluto chiamare con un acronimo, simbolo dell'arrivo di Nikon in Italia: "N" e "Ital".

Aldo Winkler, Ceo di Nital Aldo Winkler, Ceo di Nital

Nital festeggia nel 2021 trent’anni di attività. L’azienda ha mosso i suoi primi passi nel mondo della fotografia, allargando poi le sue attività in altri ambiti, fra cui quello dei piccoli elettrodomestici. Con Aldo Winkler, fondatore di Nital e tuttora alla guida dell’azienda, abbiamo parlato di questo importante traguardo. Winkler, milanese di nascita, frequenta il mondo della distribuzione fin da ragazzo. A Torino i suoi genitori avevano rilevato l’attività di distribuzione dei prodotti fotografici Exakta, fondando nel 1971 la Fowa - Foto Ottica Winkler Aldo - che nel tempo ha rappresentato molti marchi fotografici, come Minox, Hasselblad e Yashica. Quando nel 1991 arriva Nikon, nasce Nital. Winkler, oltre che per la fotografia e la tecnologia in generale, ha anche una passione per la motocicletta: alle spalle vanta una ‘carriera’ prima da crossista e poi da dakariano. Con il figlio Andrea, coinvolto anche professionalmente con il mondo delle due ruote, è titolare di una realtà che importa e distribuisce sul territorio italiano diversi brand legati alle motociclette e all’action sport e parteciperà all’edizione 2022 della Dakar, in Arabia Saudita. 

Winkler, da trent’anni è alla guida di Nital: qual è il suo bilancio?

“La storia di Nital inizia negli anni ’90 e più precisamente nell’aprile 1991, quando siamo diventati il distributore ufficiale di Nikon in Italia. Non a caso il nostro nome riprende il logotipo del prestigioso brand giapponese, “N” e “ital”. Nel corso di questi 30 anni, però, abbiamo avuto un’importante evoluzione, scoprendo, importando, distribuendo e facendo crescere molti brand non solo del mondo imaging, ma di quello della tecnologia a 360 gradi. Abbiamo sempre voluto stare al passo con i tempi e ci siamo riusciti. Oggi, anche grazie alla nostra Business Unit Hinnovation by Nital, possiamo dire con orgoglio di rappresentare marchi di rilievo nel mondo dell’audio e della smart home, come Sonos, DJI, Polaroid, Foodsaver, Crock-Pot e molti altri. Un’altra sfera fondamentale nella nostra offerta è rappresentata anche dalla robotica domestica, con iRobot, un brand che fa ormai parte della vita quotidiana di moltissimi utenti e del quale abbiamo festeggiato l’anno scorso i 15 anni di distribuzione con oltre un milione di pezzi venduti sul mercato italiano. Abbiamo avuto tante soddisfazioni, ma non vogliamo fermarci qui”.

Dettaglio ingresso Nital attuale

Come è cambiato il mercato, e il consumatore?

“Sicuramente il commercio elettronico è sempre più al centro delle nostre vite e ha cambiato le modalità di acquisto e di vendita. Essere presenti online oggi è fondamentale e, seppur i numeri ci dicano che siamo in ritardo rispetto ai principali mercati stranieri, la crescita è innegabile, anche "grazie" anche al periodo di lockdown che ha stimolato il ricorso allo shopping line. I principali comparti che hanno registrato un incremento importante sono proprio l’Informatica e l’Elettronica di consumo, tra i ‘nostri’ settori principali. Inoltre, l’emergenza sanitaria che abbiamo vissuto e ciò che ne ha comportato stanno inevitabilmente orientando il consumatore ad avere maggior attenzione verso prodotti legati al comfort domestico e a tutto quello che riguarda la salute, l’igiene e il benessere personale. Prevediamo che nel prossimo futuro avranno ampio margine di successo le soluzioni destinate allo sviluppo di una casa sempre più smart che punti al raggiungimento di un ecosistema domestico con un più elevato grado di efficienza e di autonomia”.

Programmi per il futuro?

“Lavoriamo costantemente per consolidare la nostra presenza e far crescere ulteriormente i brand del nostro portfolio nei settori che presidiamo, per mantenere una posizione di rilievo sul territorio nazionale. Per fare questo, abbiamo in programma un importante ampliamento sia dell’organico che della struttura logistica, in modo da poter offrire ai nostri brand, ai nostri partner e ai nostri clienti finali un servizio sempre più rapido, attento, puntuale e professionale”.