Venerdì, 23 Aprile 2021 16:35

Samsung, la sfida della sostenibilità all’evento What’s Next

In occasione della Giornata Mondiale della Terra l'azienda coreana ha inaugurato un percorso di incontri digitali che si è aperto con il dibattito sul tema del rispetto ambientale. 

Qualità dei prodotti e consapevolezza di una sostenibilità necessaria, sia dal punto di vista delle aziende che da quello dei consumatori: è questa la sfida del domani, come emerso ieri 23 aprile durante il primo appuntamento dell’evento digitale What’s Next organizzato da Samsung Electronics. Se la sostenibilità, secondo quanto risultato dalla ricerca annuale IPSOS Earth Day, è diventato un tema urgente e fortemente sentito dal cittadino, che vuole diventare parte della soluzione al problema, è compito delle aziende adottare modelli di sviluppo aperti e inclusivi – non più circolari, ma elicoidali - basati su una tecnologia che offra benefici all’intera società: non solo di prodotto, ma anche emozionali e di valore. La consapevolezza del rispetto ambientale è infatti cresciuta dal 7% al 37% tra gli italiani, come evidenzia Nando Pagnoncelli, presidente di IPSOS, e implica per le industrie una nuova responsabilità: supportare tale coscienza con azioni strategiche concrete.

“L'obiettivo è passare da una sostenibilità take away al consumo sociale – ha sottolineato Daniele Grassi, vice presidente Home Appliances Division di Samsung Electronics italia -, cioè da scelte singole di breve periodo a decisioni per la collettività di lungo periodo, regolamentate da norme locali e transnazionali”. Il segreto è fare il salto “from duty to beauty”, come ha suggerito Oscar Farinetti, fondatore e presidente Eataly e Green Pea. Che la sostenibilità smetta allora di essere un dovere per diventare bellezza e piacere del riuso e dell’acquisto di prodotti di lunga durata.