Martedì, 18 Maggio 2021 17:01

Tecnologia: vendite a +28,5% nei primi tre mesi del 2021

Anche rispetto ai due mesi iniziali dell’anno, non toccati dalla pandemia nel 2020, la crescita rimane molto forte.

I primi tre mesi del 2021 - secondo le analisi di GfK - sono stati decisamente positivi per il mercato italiano della Tecnologia di consumo, che è cresciuto complessivamente del 28,5% rispetto allo stesso periodo del 2020. Il mese che ha registrato la crescita maggiore è stato marzo, che ha registrato una crescita a valore del 66% anno su anno. Un trend che non stupisce, se pensiamo che marzo 2020 è stato il primo mese veramente condizionato dalla pandemia da Covid-19.

Interessante notare che anche il confronto tra gennaio e febbraio 2021 con gli stessi mesi del 2020 - quindi prima del lockdown – rimane comunque positivo, con una crescita rispettivamente del 17% e del 19% a valore.

L’aumento delle vendite nel primo trimestre dell’anno ha riguardato sia i punti vendita tradizionali (+23,1%) sia il canale online (+47,8%) che alla fine di marzo è arrivato a pesare un quarto del totale delle vendite a valore.

Anche analizzando i segmenti che compongono la Tecnologia di consumo si nota una crescita generalizzata: tutti i comparti sono positivi, compresi l’Home Comfort (+10,6%) e la Fotografia (+15,2%) che avevano registrato una tendenza negativa nel corso di tutto il 2020. Il settore con la crescita più sostenuta è ancora una volta l’IT Office che ha segnato un +41,4% rispetto allo stesso periodo del 2020, confermando un trend positivo iniziato lo scorso anno per effetto dello smartworking e della didattica a distanza e che non sembra ancora esaurirsi. La forte crescita a valore di questo comparto si deve associare anche alle difficoltà dell’offerta globale di semiconduttori, che sta influenzando l’andamento dei prezzi.

Continuano ad aumentare anche le vendite del Piccolo Elettrodomestico (+35%) e del Grande Elettrodomestico (+29,5%) che confermano la tendenza degli italiani a rinnovare o ampliare la propria dotazione tecnologica per vivere meglio l’ambiente domestico, in particolare per quanto riguarda la preparazione del cibo, la pulizia e la cura della persona. Cresce del 29% anche l’Elettronica di consumo, con performance particolarmente positive per il segmento TV. Dopo i rallentamenti del 2020 torna a crescere a doppia cifra anche il comparto della Telefonia (+19%), il più importante per il mercato italiano della Tecnologia di Consumo in relazione al giro d’affari.

Secondo GfK, il mercato della tecnologia è destinato a crescere almeno per tutto il primo semestre in quanto la domanda continua a essere alta. Unica variabile da tenere in considerazione sarà la carenza di  prodotto e i problemi di logistica legati all’arrivo della merce, che stanno influenzando tutti i settori.