Giovedì, 05 Novembre 2020 16:44

Come fare spazio nello smartphone quando la memoria è piena: guida e trucchi

Tenere "pulito" il proprio dispositivo è essenziale perché funzioni in modo efficace e privo di rallentamenti.

Torniamo a parlare di smartphone e del loro corretto utilizzo spiegando come e perché è necessario tenere pulito il proprio dispositivo da file inutili. Lo spazio all'interno di un cellulare non è infinito e per questo risulta particolarmente prezioso per la sua corretta gestione e per garantirgli un funzionamento efficace e privo di rallentamenti.

A prescindere dal “taglio” di memoria interna, espressa in gigabyte, prima o poi sarà necessario fare spazio cancellando qualcosa perché anche il normale uso quotidiano del telefono contribuisce a saturarlo. L'applicazione che sfrutta maggiormente la memoria è sicuramente la fotocamera: foto e soprattutto video in alta definizione sono particolarmente “pesanti” e possono gravare sul sistema per una percentuale preponderante dei GB occupati. I file multimediali che abbiamo sullo smartphone non sono però solamente quelli auto prodotti, ma dobbiamo anche considerare quelli che ogni giorno ci possono arrivare dalle svariate chat di Whatsapp o Telegram che seguiamo. Pensate ad esempio a familiari e amici che condividono con voi foto e video: ogni file che voi visualizzate va a scaricarsi nella memoria principale, addirittura molteplici volte nel caso lo condivideste. Un'altra voce che pesa sullo spazio occupato è quella della quantità di applicazioni installate. Ce ne sono alcune, soprattutto videogiochi e programmi multimediali, che arrivano anche a “rubare” una discreta fetta di spazio libero a disposizione. Per ultimo, non dimentichiamo che navigare sui social network, su Youtube o semplicemente sui normali siti internet può ugualmente riempire la nostra preziosa memoria.

Pensate che ogni qualvolta visualizzate una foto, un video o un testo all'interno di una pagina web, il sistema di Chrome o iOS (in caso utilizziate Apple) va a memorizzare tutto ciò che vi scorre davanti agli occhi. La ragione è abbastanza semplice, anche se apparentemente il concetto risulti quantomeno bizzarro: tornando su quella pagina, il telefonino non dovrà più ricaricare tutti i dati da internet ma se li ritroverà già pronti nella memoria interna, velocizzando la navigazione e risparmiando il vostro flusso dati. Capite le ragioni per la quale una memoria tende a riempirsi, vediamo adesso come poter contrastare questo ineluttabile effetto di saturazione. (c.c.)

Un piccolo grande trucco per limitare l'arrivo di foto e video dal web è quello di non scaricare automaticamente ogni file che vi viene condiviso tramite Whatsapp. Entrate nella celebre applicazione di messaggistica e cliccate sulle sue impostazioni in alto a destra, dove ci sono i tre puntini. Andate nella sezione apposita “utilizzo spazio e dati” e alla voce “download automatico dei dati” deselezionate ogni opzione, in modo che sarete voi a decidere cosa scaricare e visualizzare ogni volta in base al mittente e a una piccola anteprima visibile prima di cliccarci sopra. Inoltre, cancellare una foto o un video da whatsapp non fa sì che automaticamente questa venga anche rimossa dal telefono: per rendere effettiva la cancellazione è necessario eliminare il file attraverso l'applicazione “gestione file” di tutti i telefoni Android.

Cerchiamo ora di capire come poter cancellare tutti gli inutili file di navigazione di cui parlavamo prima. Entrando nelle impostazioni, cercate la voce “applicazioni” e una volta comparsa la lista di tutti i programmi ordiniamoli per grandezza, cliccando sull'apposita funzione in alto a destra. Ci compariranno così tutte le app più “pesanti” in ordine da quella che occupa più spazio alla più leggera. E' necessario quindi entrare in ogni app una per una e cliccare su “memoria archiviazione”. Una volta aperta la schermata successiva si ha la possibilità di cancellare sia la memoria cache (quella cosiddetta volatile, inutile) che i “dati” conservati nella app. Potete tranquillamente cancellare tutto, ma tenete presente che successivamente vi verrà richiesto nuovamente l'accesso alla app con le vostre credenziali email e password.


Saltuariamente, è fortemente consigliato controllare le applicazioni installate per verificare quali utilizziamo ancora e quali invece sono diventate inutili e obsolete. E' importante conservare nel proprio telefono solo quelle che effettivamente apriamo ogni tanto per non appesantire il sistema e ridurre anche il consumo di batteria.


Fare questo genere di pulizia sul telefono dovrebbe essere un esercizio quasi quotidiano, ma tenete conto che lo spazio non è infinito e saltuariamente sarà comunque necessario “svuotare” il suo contenuto su un dispositivo di backup come un chiavetta USB o un computer.

acfe4a43-528a-4891-bbfc-2316c06a1b17.jpg