Martedì, 13 Febbraio 2024 21:37

Le migliori app per cucinare

Da quando in tv impazzano show-cooking e programmi dedicati all’argomento, abbiamo un po’ riscoperto la bellezza di cucinare a casa e proporre piatti più elaborati per noi e la nostra famiglia. Poteva la tecnologia non insidiarsi anche tra i fornelli? Ovviamente no! 

Il mondo della cucina è strettamente correlato a quello degli elettrodomestici e la casa, ed è anche per questo motivo che parliamo di un mondo affine alle nostre pagine. Da quando in tv impazzano show-cooking e programmi dedicati all’argomento abbiamo un po’ riscoperto la bellezza di cucinare a casa e proporre piatti più elaborati per noi e la nostra famiglia. Poteva la tecnologia non insidiarsi anche tra i fornelli? Ovviamente no! 

Sui nostri smartphone fioccano applicazioni, programmi e ricettari come funghi d’ottobre. Una giungla di software dalla quale vogliamo farvi districare per potervi guidare alla scoperta di quelli più interessanti e utili.

Per tutti gli aspiranti Masterchef consigliamo, ancor prima di parlare di cucina, una app per fare una spesa più consapevole e salutare. Perché un buon piatto nasce dagli ingredienti di cui è composto, e la qualità dovrebbe sempre essere alta, soprattutto pensando alla propria salute. Scaricate Yuka, un programma che riesce a scannerizzare qualsiasi prodotto di negozi e supermercati indicandovi svariati parametri salutari, a partire da un pratico “semaforo” verde (nessun ingrediente nocivo), giallo (attenzione ad alcuni ingredienti) e rosso (meglio evitare). Per ogni prodotto Yuka vi fa l’elenco degli ingredienti e spiega anche il motivo per cui è meglio trovare qualcos’altro. Infatti riesce anche a consigliare prodotti analoghi, ma più salutari. 

E’ utile anche utilizzare un’app per non scordarsi niente, e ce n’è una facile da ricordare: Bring! su Android e sistemi Apple. Funziona esattamente come il classico “foglietto”, ma con la differenza che è più difficile smarrirlo e possiamo aggiornarlo in ogni momento. Bring! consente anche di creare liste condivise con amici e famiglia.

Una volta riempito il carrello e arrivati in cucina è il momento di tirare fuori tutto e mettersi ai fornelli. Di questi tempi è vietato sprecare, e proprio per questo è nata l’app chiamata Svuotafrigo. Il funzionamento è tanto semplice quanto geniale: inserendo manualmente tutto quello che è contenuto nel nostro frigorifero, il programma ci consiglia ricette e modi per recuperare il cibo al suo interno. E’ una sorta di “reverse engineering” culinario. Invece di partire dalla ricetta e recuperare gli ingredienti, viene fatto l’opposto. Molto utile anche per chi ha poca fantasia.

Nel modo più tradizionale invece, ovvero partendo da una idea prima di tutto, consigliamo il download di GialloZafferano, una delle migliori in Italia. Disponibile anche in versione web, è uno dei database di ricette più completi in circolazione. La sua peculiarità è quella di guidare l’utente passo passo nella preparazione con foto, video e descrizione di quello che deve essere fatto. Ogni ricetta ha innumerevoli varianti (anche regionali) e possiamo scegliere quella che ci ispira di più o che corrisponde meglio agli ingredienti che abbiamo a disposizione.

Per tutti coloro che non amano le proteine animali e guardano a una dieta crudista, vegetariana o vegana consigliamo l’app GoVegan, un programma made in Italy che propone centinaia di ricette dedicate a questo salutare stile alimentare. In alternativa potete scaricare I’m Hungry: Vegetarian Recipes che contiene ricette da ogni parte del mondo, compresa la cucina orientale, indiana, giapponese e tante altre. 

Per chi vuole un aiuto concreto ai fornelli (anche se virtuale) consigliamo di scaricare SideChef, una sorta di aiuto cuoco che ci guida nella ricetta con comandi vocali e permette di avere sempre le mani libere. Inoltre ha numerose funzionalità di pianificazione e rende possibile scegliere cosa cucinare per ogni giorno della settimana, organizzando così il nostro tempo, la spesa e gli ingredienti da acquistare. (c.c.)