Sabato, 29 Giugno 2019 20:45

Optime, idee per un commercio elettronico più equo

Sollecitati interventi normativi e presentato un cortometraggio sugli errori dei consumatori quando fanno shopping in Rete.

 Nel corso della presentazione del primo rapporto dell'Osservatorio Permanente sul Mercato dell'Elettronica (Optime), sono state presentate anche alcune idee basate su tre pilastri fondamentali a proposito di commercio elettronico. Intanto sono stati sollecitati interventi normativi: la direttiva sul commercio elettronico è del 2000, una età geologica se si considerano le travolgenti trasformazioni che ogni giorno modificano non solo il mercato ma anche la vita di tutti. Il riferimento alle normative sopranazionali non deve però diventare un facile alibi per rinviare le decisioni. Altro punto importante per Optime è la collaborazione massima tra poteri pubblici e imprese private perché solo tramite dialogo aperto e continuativo è possibile fare fronte contro ogni forma, vecchia e nuova, di illegalità. E infine la sensibilizzazione dei cittadini-consumatori affinché quando fanno shopping non perdano di vista principi anche etici. È con questa finalità che Optime ha deciso di diventare parte attiva anche sul fronte della comunicazione al consumatore: ha infatti presentato un divertente cortometraggio – “Il Settanta per Cento”, sotto la regia di Carlo Lo Forti - che cattura diversi comportamenti, più o meno irregolari, tipici dei consumatori nell'acquisto di prodotti elettronici.