Martedì, 28 Maggio 2019 22:44

Una campagna contro le truffe online

Federazione Optime ha realizzato un cortometraggio dal titolo “Il settanta percento”, con lo scopo di sensibilizzare il pubblico sui rischi che si celano dietro le offerte straordinariamente vantaggiose del web.

Mentre Federazione Optime annuncia la sua campagna educativa, è ancora nell’aria l’ultimo caso di truffe online, quello di Marashopping, il cui sito è stato posto sotto sequestro dalla polizia postale. Il problema delle truffe online, in agguato per chi fa acquisti in internet, è sempre attuale. A questo proposito è indicativo quanto risulta da una recente indagine condotta dalla Commissione Europea: su 560 portali di e-commerce, il 60% presenta irregolarità di varia natura, in particolare in relazione alle modalità di presentazione di offerte speciali e prezzi. Inoltre, per il 31% dei siti che offrono sconti, le autorità per la tutela dei consumatori sospettano offerte fasulle, oppure non sono chiare le modalità di calcolo del prezzo. In questo panorama, i consumatori - gli internauti - non sono sufficientemente consapevoli degli eventuali rischi che corrono, e soprattutto del comportamento prudente che dovrebbero adottare quando acquistano online. C’è dunque la necessità di educare e sensibilizzare il pubblico sull’argomento. Federazione Optime ha deciso di realizzare, in collaborazione con la video-company Just Maria, un cortometraggio educativo di sensibilizzazione sulla opportunità di effettuare un acquisto etico, richiamando l’attenzione sui rischi potenziali che si corrono, poiché quando ci si imbatte in prezzi super scontati, questi potrebbero essere collegati a ricettazione, mancate consegne, evasione fiscale. Questo lo script del corto: durante una cena tra amici uno dei commensali si vanta di aver fatto “affari” durante lo shopping online, acquistando con “il settanta percento” di sconto (da qui il titolo del filmato); il malcapitato sarà attaccato e deriso dagli amici. Il cortometraggio verrà diffuso su piattaforme digitali.