Lunedì, 09 Maggio 2022 12:41

LETTERA - "Tv e switch off, ancora confusione"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Gentile redazione,

sono un imprenditore e il mio core business riguarda la distribuzione in Italia di marchi di tv.

Vi scrivo perché l’odissea dello switch off prosegue lungo i sentieri della confusione e dell’incertezza. Caratteristica, questa, che va avanti fin dall’inizio tra annunci in pompa magna, roboanti campagne di marketing, cambiamenti in corsa e realtà delle cose che non sempre ha coinciso con quegli annunci.

Ora l’ennesima informazione equivoca. Vi allego una lettera inviata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a casa di diversi utenti over 70 con reddito da pensione inferiore a 20.000 euro che hanno fatto richiesta di ricevere un decoder gratis.

Iniziativa lodevole, beninteso, ma prestate particolare attenzione alle ultime due righe, dove si specifica che “il prossimo passaggio di tecnologia avverrà a fine anno”. In pratica, è l’ennesima informazione che creerà confusione. E il passaparola può amplificare l’equivoco.

Quindi il MISE dichiara ufficialmente che il passaggio al T2 HEVC ci sarà e sarà a fine anno.

Molto bene. Peccato che NOI della filiera non ne sappiamo nulla e ancora una volta siamo in balia degli eventi.

Infatti per quanto si “sente dire”, pare che i broadcaster italiani non siano molto convinti di questo passaggio e soprattutto non siano convinti delle tempistiche.

Come se non bastasse, continuano a circolare voci di un possibile anticipo da parte di RAI circa lo spegnimento del SIMULCAT (termine ultimo previsto 31/12/2022), operazione che sicuramente aiuterebbe le vendite. Ma quantomeno sarebbe opportuno, se così fosse, informarne la supply chain (industria e retail).

Tutto ciò in presenza di stock di prodotto mediamente piuttosto pesanti cui gli operatori della distribuzione sono costretti a far fronte. Con quello che ne consegue in termini di costi.

Sia chiaro, il mercato oggi a dir poco tranquillo non dipende dalle informazioni ufficiali poco chiare sullo switch off con cui facciamo i conti da mesi. Esistono ben altre ragioni. Tuttavia esse rappresentano l’ennesimo ostacolo che noi imprenditori dobbiamo scavalcare.

Paolo Zanetti
Reco spa
Montano Lucino (Co)

Altro in questa categoria: « L'indice dei prezzi di aprile 2022