Domenica, 11 Aprile 2021 10:28

Le 10 migliori app del 2020 (e l’effetto pandemia si vede)

La nostra personale classifica delle applicazioni più scaricate secondo Google.

Dimmi quale app hai installato nel telefono e ti dirò chi sei. E mai come quest'anno le dieci app più scaricate secondo Google sono lo specchio di quello che è accaduto nel mondo, nella società e nella vita di tutte le persone. Noi abbiamo stilato la nostra personale classifica di queste dieci app, partendo dal basso.


Al decimo posto collochiamo “Intellect, create a better you”, un software di auto-miglioramento personale ben sviluppato e senza pubblicità. Google l'ha inserito tra le sorprese dell'anno ed è stata una delle app più scaricate del 2020. In sostanza si creano degli obiettivi personali e attraverso step progressivi si cerca di raggiungerli con l'aiuto di personal trainer “mentali”, piccole storie e testi da leggere. E in tanti dicono che funzioni.

Al nono posto mettiamo “Centr”, un software di allenamento creato (e sponsorizzato fortemente) dall'attore hollywoodiamo Chris Hemsworth, ovvero il volto e il fisico dello straordinario Thor degli Avengers. Nell'epoca del lavoro da casa e dei lockdown, non poteva mancare una app che aiutasse anche il fisico, oltre che la mente.

Un gradino sopra, all'ottavo posto, per noi c’è “Paperless Post Fly Invitation”, un programma di grafica che serve a creare inviti con una miriade di opzioni di personalizzazione come animazioni, gif, testi dinamici e collegamento a social network ed email. Uno dei tool più completi e potenti in circolazione per poter creare questo genere di grafiche, è stato anche premiato da Google durante l’anno.

Al settimo posto mettiamo “Disney+”, vera rivelazione dello streaming 2020: in Italia era uscito un po' in sordina a causa di un catalogo non paragonabile a quello di Netflix, ma nel corso dell'anno ha saputo crescere a dismisura e presentare mese dopo mese nuovi contenuti inediti e interessanti. Con un prezzo molto più accessibile rispetto a Netflix, il suo catalogo è ormai comunque abbastanza vasto da far propendere per l'acquisto anche il più scettico degli appassionati.

Al sesto posto la popolare app “Reface”, portata alla ribalta da molteplici “meme” apparsi online e sui vari social network per la capacità di modificare il volto umano: può invecchiare, ringiovanire, far cambiare sesso, dimagrire, ingrassare, applicare barba e baffi e tantissime cose esilaranti che vi aiuteranno a modificare le vostre foto come più vi piace. La versione gratuita è limitata negli effetti, per sbloccarli tutti è richiesto un abbonamento.

Al quinto posto decidiamo di mettere “Tayasui Sketches”, anche questa premiata da Google come una delle rivelazioni (positive) dell'anno. Serve a disegnare e creare illustrazioni in modo semi professionale, grazie a un kit completo e potente di strumenti da pittura come pennelli di vario tipo, colori e accessori. Anche in questo caso esiste una versione gratuita e una completamente sbloccata a pagamento.

Al quarto posto collochiamo l'italianissima “Immuni”, un vero gioiello tecnologico sviluppato interamente a Milano, applicazione che tutti conosciamo e che in molti hanno deciso di installare sul proprio telefono per renderlo attivo alle notifiche di esposizione Covid. Immuni è un'applicazione semplicissima da usare ma dietro esiste un codice molto raffinato per evitare la diffusione di dati personali.

Al terzo posto un'altra applicazione statale: “Io” è il portale che gestisce tutte le comunicazioni enti – cittadino in modo dinamico e digitale. E' anche l'applicazione sulla quale tenere d'occhio il proprio cashback e tante altre funzioni per snellire la comunicazione tra istituzioni e le persone.

Sul secondo gradino del podio mettiamo “TikTok”. Sebbene non sia una applicazione uscita nel 2020, è proprio in quest'ultimo anno che ha trovato al sua consacrazione, superando qualche difficoltà dovuta a scetticismo e alcune autorità contrarie alla sua diffusione (è pur sempre una app cinese, i risvolti politici sono molteplici).


La migliore app dell'ultimo anno è però “Loona”, sviluppata per aiutare a rilassarsi e addormentarsi. Anche in questo caso dobbiamo dire che in tempi di zone rosse e problemi legati alla pandemia in molti abbiamo perso il “buon sonno”. Ecco che una app ci corre in aiuto: con Loona ci si può lasciar andare e far viaggiare la mente attraverso suoni, rumori e musiche appositamente studiati per abbandonarsi al sonno. E' proprio il caso di dire che c'è veramente una app per tutto!