Domenica, 01 Dicembre 2019 19:31

Home delivery: la versione di Ceva Logistics

Il leader italiano della logistica lancia ‘SuiteHome’, un pacchetto di servizi diversificati per la consegna degli acquisti online. Di nuovo sul mercato dopo le recenti vicende giudiziarie, Ceva ora è parte di un gruppo francese.

In Italia nel 2018 l’e-commerce ha generato spedizioni per 270 milioni di pacchi. Si stima che nel 2019 saranno il 18% in più, ovvero 318 milioni. Del resto il trend di crescita del commercio online è a due cifre: globalmente segna una media del 20%, in Europa dell'11,5%. Gli acquisti online nazionali superano i 31 miliardi di euro, con le vendite di prodotti che sorpassano quelle dei servizi. Il settore più rilevante è quello dell’informatica e dell’elettronica di consumo (+19%), mentre Arredamento & Home living (+30%) e Food & Grocery (+42%) sono quelli che in percentuale crescono di più. A livello internazionale l’e-commerce è la spinta evolutiva della trasformazione di un sistema distributivo fatto di  modelli di vendita nuovi, come quello che integra l’intelligenza artificiale (Fonte: Osservatorio del Politecnico di Milano).

In tale scenario non è difficile immaginare quale peso possa già avere il ruolo della logistica. Si tratta di un’opportunità e di nuovi business, per cui servono grossi investimenti e un approccio globale. Proprio come quello di Ceva Logistics. Il colosso della logistica risorge dalle recenti ceneri grazie all’ acquisizione da parte del gruppo francese CMA, e cavalca l’occasione presentando al mercato un pacchetto di servizi disegnato sui bisogni del nuovo consumatore digitale, sia privato che professionale. 

Logistica 'SuiteHome' 
Nella customer experience digitale il tema della consegna - e dei servizi correlati - è un'importante arena competitiva, con una logistica in continua trasformazione. Il settore infatti registra una forte tendenza innovativa su tre principali linee evolutive: velocità della consegna giacché il cliente online desidera ricevere il suo prodotto il prima possibile; flessibilità, dato che il domicilio del cliente non è l’unico possibile indirizzo a cui recapitare il collo; personalizzazione, dal momento che alla consegna si legano servizi on demand quali l’installazione o il recapito su appuntamento, tutti servizi a valore aggiunto che il consumatore deve essere abituato a pagare. Sulla base di questi indicatori Ceva Logistics ha sviluppato SuiteHome, un insieme articolato di servizi diversificati in grado di soddisfare le diverse necessità del cliente e le sue aspettative. Nelle parole di Alberto Tosciri, vice presidente business development di Ceva, questa offerta è destinata a cambiare radicalmente il concetto di consegna a domicilio, proprio per le soluzioni a 360° comprese nel pacchetto.

Un diverso modo concepire la consegna a domicilio
SuiteHome - il nome ricorda il famoso motto inglese ‘Home, sweet home’ - offre un servizio attivo sette giorni su sette dalle 8 alle 21 (sabato 8-18 e domenica 8-14); la piattaforma di gestione online facilita le richieste personalizzate del cliente, che può scegliere infatti giorno e fascia oraria. Passando alle caratteristiche delle consegne, sono offerte due tipologie di servizio: il “Parcel Service”, per merci fino a 25 kg con consegna standard, e il "White Glove Service" (servizio in guanti bianchi), strutturato per le consegne di prodotti ingombranti, voluminosi, pesanti o fragili, come ad esempio gli elettrodomestici. Questa soluzione prevede la consegna a qualsiasi piano, la installazione di un apparecchio e il ritiro del RAEE da smaltire, o il montaggio di un mobile. Il servizio viene effettuato da team appositamente formati e attrezzati per fare fronte alle diverse richieste.

Ceva Logistics ha inoltre predisposto un servizio di assistenza clienti dedicato, in grado di fornire informazioni e feedback su ciascuna spedizione. Oltre a quelle domestiche, SuiteHome può effettuare delivery B2B presso uffici, negozi, aziende, studi e laboratori medici. I team, tutti dipendenti diretti di Ceva, sono preparati e formati per consegnare, installare e fare formazione in loco, ad esempio per l’uso di stampanti. Per i negozi è attiva la reverse logistics, che consente di gestire materiali di marketing o allestimenti di carattere stagionale che richiedono una consegna e un successivo ritiro. Particolari procedure vengono riservate al trasposto e alla consegna di apparecchi elettromedicali. La grande flessibilità della piattaforma SuiteHome rende il servizio adatto e adattabile alle grandi realtà, così come alle piccole e medie imprese. A tutti questi soggetti SuiteHome fornisce il vantaggio di raccogliere in un unico interlocutore servizi prima affidati a più soggetti, in una soluzione che consente un vero monitoraggio della spedizione, con la possibilità di offrire la massima personalizzazione di ogni consegna, ultimo anello strategico di una filiera complessa.

Ceva Logistics

Da un 'prima' nebuloso a un 'dopo' assolutamente legale 
L’azienda, un colosso di riferimento in ambito logistico, è recentemente stata coinvolta in alcune vicende giudiziarie che hanno causato il commissariamento di alcune sue attività. Ora Ceva Logistics è una controllata di CMA CGM Group, compagnia francese fra le prime tre al mondo nella navigazione da trasporto. Il gruppo è tuttora a conduzione familiare e, secondo Christophe Boustouller, managing director di Ceva Italia (nella foto sopra), in questo risiede una grande differenza di approccio. Il gruppo ha ricapitalizzato l’azienda italiana per oltre 120 milioni di euro e l’acquisizione rientra in una visione a lungo termine della shipping company: è il primo passo verso l’integrazione del settore logistico, indicato come uno dei settori a maggiori opportunità di sviluppo.

Lasciata alle spalle la vicenda giudiziaria, la nuova Ceva vuole offrire ai propri clienti certezza della compliance del proprio provider logistico. Serve forse ricordare che Ceva era stata coinvolta in un'indagine giudiziaria e sospettata di collusione in reati di caporalato e sfruttamento delle maestranze fornite dalle cooperative di cui si serviva. Dunque è più che legittima la volontà di separare nettamente un prima nebuloso da un dopo assolutamente legale.

Il piano di ristrutturazione della nuova Ceva Logistics vuole essere un esempio per tutto il mercato e prevede l’adozione di un nuovo modello nei rapporti con la forza lavoro, fatta di dipendenti diretti invece che di cooperative fuori controllo. In CMA sono convinti che investire nelle persone paga: un dipendente motivato è senza dubbio preferibile. Allo stesso tempo, innovazione di sistemi e automazione saranno i driver principali di sviluppo, strumenti con cui mantenere una forte competitività dell’offerta sul mercato. Investimenti significativi sono previsti su tutto il network, finalizzati all'adeguamento delle strutture per effettuare consegne in 24/48 ore in tutta italia, all'ampliamento delle piattaforme per le consegne dell’ultimo miglio (fino a 5 nuove piattaforme) e all'intensificazione del network Ceva Europa, oltre che a un naturale allargamento dei servizi offerti con spedizioni aeree, marittime, terrestri e contract logistic, in sinergia con gli asset del Gruppo CMA CGM.