Venerdì, 23 Febbraio 2024 18:45

IA generativa e realtà aumentata-virtuale risolleveranno la telefonia?

Dopo le vendite record del periodo pandemico il mercato delle telecomunicazioni registra una fase di stallo.

Nel 2023 il mercato globale delle telecomunicazioni ha subito una lieve flessione - 0,6% in termini di fatturato - e per il 2024 si prevede una crescita modesta, pari a circa il +2%. A farlo notare è Jan Lorbach, specialista del settore in GfK. Ma quali sono le innovazioni necessarie per guidare una crescita del mercato a lungo termine? "Due le opportunità promettenti che potrebbero stimolare la domanda se riuscissero a raggiungere il mercato di massa - riflette l'esperto -: l'Intelligenza Artificiale generativa per gli smartphone e la Realtà Aumentata e Virtuale. Retailer e rivenditori che le adotteranno per primi avranno un vantaggio competitivo che consentirà loro di sfruttare l'aumento previsto della domanda".

L'IA generativa farà crescere la domanda di smartphone

Ma cos'è l'IA generativa nel dettaglio? È un tipo di intelligenza artificiale in grado di creare nuovi contenuti e idee, tra cui conversazioni, storie, immagini, video e musica. Le prestazioni degli smartphone continuano a migliorare, ma i consumatori hanno bisogno di applicazioni pratiche per sfruttare tale potenza. Se attualmente questi dispositivi sono utilizzati principalmente per le app di messaggistica come WhatsApp e WeChat (72% degli utenti di smartphone a livello globale) o per la fotografia (64%), il prossimo grande passo avanti arriverà con l'implementazione diffusa proprio dell'IA generativa, che si prevede possa imprimere una forte spinta alla domanda di questo comparto.

I dati di GfK, derivanti dal monitoraggio continuo delle vendite e del comportamento dei consumatori, indicano già una propensione a spendere di più per ottenere funzioni avanzate. Tuttavia, se il salto di innovazione non è percepito come veramente significativo si preferisce aspettare prima di acquistare un nuovo dispositivo. L'allungamento dei cicli di sostituzione degli smartphone è un fenomeno già evidente e i dati gfknewron Consumer lo confermano: nel 2023, per la prima volta, la quota maggiore (35%) di nuovi acquirenti di smartphone possedeva un device di due o tre anni. Nel 2022, la maggioranza degli acquirenti possedeva invece uno smartphone "anziano" un anno o due.

AR/VR e metaverso per il mercato di massa

Il clamore pubblico intorno al metaverso si è un po' attenuato. Tuttavia il settore continua a evolvere, con una diversificazione tra consumatori interessati e non. Mentre le vendite totali di dispositivi legati al metaverso sono diminuite del 2% a unità nel 2023, i ricavi generati sono aumentati del 15%. È la tendenza alla premiumization , ovvero all'acquisto di prodotti di livello di prezzo superiore: i consumatori interessati a questo tipo di innovazione hanno investito in più avanzati strumenti di Realtà Aumentata (AR), Mista (MR) o Virtuale (VR). Di conseguenza, la quota di fatturato dei visori AR e MR è cresciuta del 30% rispetto al 2022, raggiungendo 225 milioni di dollari nel 2023. L'anno precedente l'incremento si era attestato sul 4%.

Esistono differenze importanti nel modo in cui questo trend si manifesta nelle diverse aree del mondo. Mentre la maggior parte dei visori MR è stata acquistata in Europa occidentale (83% del fatturato globale), la maggioranza dei visori AR è stata assorbita dal mercato cinese (98%). Allo stesso tempo, in Cina è crollata la domanda di dispositivi VR tradizionali: -55% rispetto al 2022. Nel resto del pianeta, invece, la VR sta ancora registrando una leggera crescita dei ricavi (+3%). Le ragioni di queste variazioni geografiche non sono solo legate alle preferenze dei consumatori, ma anche alla distribuzione, giacché alcuni dispositivi, semplicemente, non sono disponibili in alcuni mercati.

Il mercato delle telecomunicazioni potrebbe beneficiare di un notevole impulso se i visori AR, MR o VR divenissero adatti all'uso quotidiano per la maggioranza delle persone, anziché rimanere un prodotto di nicchia per applicazioni specializzate come quelle del gaming.