Mercoledì, 07 Agosto 2019 08:07

Siamo in vacanza? Allora rallentiamo, fa bene alla salute

Di tempo non ne abbiamo mai abbastanza. Oggi è tutto fast moving, fast food, fast fashion: una vita di corsa, e non è la condizione migliore per una buona qualità della vita. 

“Non ho tempo”. Quante volte lo abbiamo detto o sentito dire? Durante una normale giornata di lavoro è una frase all’ordine del giorno, come "buongiorno" o "buonasera". Del resto, oggi abbiamo una doppia vita da condurre: quella reale e quella digitale, con tutto quello che si porta dietro, dipendenze comprese. Ma non siamo evidentemente nati per questa vita ‘fast’, o almeno non abbiamo ancora subito una adeguata mutazione. Negli Stati Uniti, notoriamente avanti su certe cose, è alta la preoccupazione per le conseguenze negative da vita frenetica che la nostra società tecnologica ci impone. Fioriscono corsi e metodologie - come lo slow morning, il mattino lento - per riprendere il controllo di un ritmo più ‘umano’, per disintossicarsi dalla dipendenza digitale e da lavoro.

Istituto Mondiale della Lentezza

The World Institute of Slowness

La consapevolezza che qualcosa stava per succederci Geir Berthelsen l’ha avuta in tempi ‘non sospetti’, nel 1999 quando ha fondato il World Institute of Slownessl’Istituto Mondiale della Lentezza. Geir, norvegese con una laurea in Fisica e un master in psicologia organizzativa industriale, è stato per oltre 25 anni un consulente di change management e problem solving per piccole e grandi imprese, una bella esperienza sul campo, no? Dunque che significa per Geir vivere lentamente? Non certo essere in ritardo o lenti nell’efficienza e produttività. E non ha niente a che fare con l’essere inattivo e tantomeno implica il rifiuto della modernità o dell’innovazione tecnologica. Vivere lentamente significa cercare un equilibrio nella gestione della propria vita. Ci vuole “un tempo per il silenzio, per pianificare, per contemplare, per riflettere. Un tempo per prendersi cura di qualcuno o di se stessi, per gli amici, per l’amore”. Davvero tutto questo può rischiare di compromettere la qualità del nostro lavoro e delle nostre relazioni? Geir pensa proprio il contrario: “Certamente no, anzi rafforzerebbe la produttività e l’efficienza, aiutandoci a prendere decisioni migliori”. Perciò, direttamente dall’Istituto Mondiale della Lentezza, ecco come riconquistare una migliore qualità della vita. E non solo in vacanza. Sembra facile... .

10 consigli per vivere lentamente, e meglio.

1. Non avere fretta. Festina Lente: se devi, affrettati lentamente! La fretta rende sempre meno produttivi e frutta risultati inferiori. Concediti abbastanza tempo per svolgere ciascuna delle tue attività e concentrati al 100% su ciascuna.

2. No multitasking. Il multitasking è un brutto modo di fare quasi tutto. Fai una cosa alla volta e falla bene. Sii realista su quanto tempo richiedono le attività e concediti abbastanza tempo per svolgere bene ogni attività. Rallenta, prenditi il ​​tuo tempo e concentrati al 100% su una cosa alla volta.

3. Non fare nulla, prenditi tempo per sognare. Concedi un periodo di tempo nella tua giornata per non fare assolutamente nulla. Lascia che la tua mente rallenti e vaghi dove vuole.

4. Concilia vita e lavoro. Innumerevoli studi dimostrano che più duramente e più a lungo lavori, meno produttivo diventi. Stabilisci limiti chiari su quando finisce il tempo di lavoro e inizia il tuo tempo libero. Attieniti a questi confini, vietati di consultare le e-mail durante il tuo tempo libero.

5. Concediti un sonno di buona qualità. Il sonno è vitale per rallentare il cervello e lasciarlo resettare. Assicurati ogni notte 8 ore di buon riposo. E quando è necessario concediti un pisolino.

6. Pianifica bene la tua agenda. Non riempire il tuo calendario di riunioni o eventi. Concedi abbastanza tempo per prepararti a un evento e abbastanza tempo dopo per riflettere. Non correre da una riunione all'altra. Non c'è niente di sbagliato in un diario vuoto, goditi la libertà che ti dà.

7. Disconnettiti. Prendi il controllo del tuo cellulare. Non essere schiavo dei messaggi degli altri. Spegni il cellulare, mettilo via, così non sei tentato di sbirciare. Non guardare le email di lavoro in vacanza o nei fine settimana. Quello è il TUO momento.

8. Arriva in anticipo. Pianifica sempre di arrivare 10 minuti prima a ogni appuntamento. Rimarrai stupito da quanto sei più calmo. Goditi questo tempo e usalo per rallentare il ritmo.

9. Vivi più lentamente. Rallenta il tuo orologio personale. Fai una passeggiata lenta, siediti in un parco, spegni la TV e il cellulare, siediti e pensa.

10. Concedi il tuo tempo. Il miglior regalo che puoi fare a qualcuno è il tuo tempo. Ritaglia momenti di qualità e senza distrazioni da dedicare alla tua famiglia o ai tuoi amici.(l.c)

Terre di Pisa